Il TANNOIA attiva lo “Sportello di ascolto e supporto psicologico per studenti”

Dal 18 gennaio riparte la lodevole iniziativa la cui finalità è quella di avviare processi innovativi atti a promuovere il benessere psicofisico ed a potenziare il successo scolastico.

News
Terlizzi mercoledì 12 gennaio 2022
Itet "Padre A. M. Tannoia"
ITET Tannoia
ITET Tannoia © n.c.

"Andrà tutto bene", ce lo siamo detti in tanti agli inizi di questa pandemia.
Ci siamo uniti, a distanza, usando ogni strumento a disposizione: balconi, piattaforme online, telefonate; qualsiasi cosa ci aiutasse a contenere quell'angoscia silenziosa che circolava rapida nelle strade deserte del marzo 2020.
Son trascorsi quasi due anni; ora nelle strade circolano le persone con indosso la mascherina, ci si tiene a debita distanza, si prova a recuperare spazi di socialità grazie a un QR code-lasciapassare.
In questo tempo la Scuola è stata rivoluzionata nelle sue modalità didattiche, nonché relazionali. Oggi si riprende nuovamente in presenza, con chi può esserci, oppure al Pc con chi è in quarantena.
Forse ora è trascorso un congruo tempo per chiedersi, non com'è andata, perché la stiamo ancora vivendo, ma come sta andando!
L'ITET "Tannoia" di Corato, su iniziativa convinta della dirigente, prof.ssa Nunzia Tarantini, già dallo scorso anno scolastico, ha prontamente offerto ai suoi alunni, utilizzando i fondi stanziati dal MIUR per progetti in collaborazione con il CNOP, lo spazio dello Sportello d'ascolto psicologico, da cui è stato possibile iniziare a leggere le profonde difficoltà che i ragazzi stanno attraversando.
Sono, infatti, notevolmente incrementati i disturbi d'ansia, così come le difficoltà nelle relazioni tra pari, specialmente al di fuori del mondo virtuale.
Le costanti limitazioni, piuttosto che le quarantene in caso di contatti con positivi, la paura di poter contrarre il virus ha ridotto, se non addirittura annullato, gli spazi di attività extra scolastiche, portando i ragazzi a sperimentare una noia non più sana,  una noia che annienta e che, nei casi di maggiore fragilità, ha portato a vissuti di importante chiusura. Questi vissuti si inseriscono nel contesto di informitá tipico del periodo adolescenziale, e ci spingono a  interrogarci su quanto sia essenziale il ruolo dell'adulto e dell'istituzione scolastica, in questo momento.
Sollecitata da questa urgenza, anche quest'anno la Dirigente, supportata da tutta la comunità scolastica del Tannoia, ha scelto di proseguire l'attività dello sportello d'ascolto psicologico, già tenuto dalla dott.ssa Cinzia Campo, con referente del progetto la prof.ssa Arianna Caputi, certa che l'offerta di uno spazio di contenimento e di significazione di quanto stiamo vivendo sia essenziale per agevolare, consentire e custodire il “benessere” dei  ragazzi, custodi del nostro futuro!

I colloqui saranno svolti, previo appuntamento, in presenza oppure in modalità online, qualora ciò si dovesse rendere necessario per la situazione epidemiologica. In qualità dell’etica deontologica e della professionalità, la psicologa del servizio garantisce l’assoluta riservatezza, sia rispetto alle modalità, che ai contenuti dei colloqui. Il professionista, infatti, nello svolgimento delle proprie funzioni, è tenuto all’osservanza del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani.