La nota

La lettera aperta di un cittadino: «Quello di Via Vecchia Sovereto è un quartiere penalizzato»

Un lettore ha depositato in Comune una interpellanza sulle "condizioni di salute" dell'area urbana

Whatsapp
Terlizzi venerdì 04 maggio 2018
di La Redazione
via vecchia sovereto
via vecchia sovereto © terlizzilive

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci da un cittadino, residente in Via Vecchia Sovereto, circa le condizioni negative in cui si troverebbe la via, che pure - sostiene il lettore - è frequentata a qualsiasi ora del giorno, soprattutto da camminatori e jogger di ogni età. Scarsa illuminazione, servizi poco efficienti, asfaltatura rabberciata: queste sono le principali pecche dell'area, cui il Comune - destinatario di una apposita interpellanza - dovrebbe provvedere al più presto.

Data l’imminente riunione dell’assise comunale di Terlizzi e date le domande già protocollate presso gli uffici comunali vorrei porgere un invito a nome mio, a nome dei residenti di Via Vecchia Sovereto e a nome di tutti i cittadini di Terlizzi all’attuale amministrazione, lasciando sterile da ogni pettegolezzo di tipo politico la situazione in cui versiamo, chiedendo una tempestiva risposta dalla giunta comunale, dei nostri consiglieri in consiglio comunale, e la massima condivisione da parte di tutti i lettori. Via Vecchia Sovereto, ad oggi, risulta essere la zona meno illuminata e meno servita di Terlizzi, seppur frequentata costantemente da atleti e jogger di ogni età. Mi interessa precisare le condizioni poco decorose (strada non asfaltata e non illuminata): probabilmente sarò pessimista, ma credo che come me lo siano anche tutti i cittadini che hanno partecipato alla raccolta firme, quegli stessi cittadini che contribuiscono alle spese per il mantenimento in buono stato del paese, quegli stessi cittadini che a proprie spese devono attrezzare le proprie case con illuminazioni esterne e che a proprie spese devono pagarsi delle bollette più alte dato il contributo all’illuminazione (per conto proprio) delle zone antistanti alle proprie abitazioni. Per non parlare del rischio per gli atleti, corridori della sera che rischiano seriamente di essere investiti da auto in transito, per non parlare delle persone cardiopatiche o con difficoltà respiratorie che avranno grandi difficoltà in questo periodo estivo a trovare refrigerio con le finestre aperte o addirittura a respirare nella propria abitazione perché costretti a inalare l’aria carica di polvere alzatasi nelle zone prive di asfalto.

La preoccupazione è anche quella della sicurezza pubblica, dato che è un invito a porta aperta per tutti i male intenzionati ad intrufolarsi in casa, visti i fattori favorevoli del buio più totale e delle finestre aperte nel periodo estivo. Pertanto alla luce di tutto ciò chiedo al consiglio comunale ed alla giunta assessorile di prendere tempestivamente in considerazione questo mio post, al fine di evitare i soliti giri e rigiri di denunce per furti ed infortuni depositate e mai prese in considerazione, chiedo che questo post non risulti il solito allarmismo lanciato sui social. Chiedo che qualche mio concittadino presente in assise prenda a cuore questa situazione onde evitare denunce di rimborso nei confronti del Comune per danni arrecati a gente che chiede solo più luce e trasparenza per il proprio paese. Chiedo più sensibilità per questa situazione perché in fin dei conti per Via Vecchia Sovereto ci passano bambini, anziani e ammalati, ma ci passi anche tu che stai leggendo questo post.

Lascia il tuo commento
commenti