Ieri sera su Canale 5

Carmela alla ricerca dell'amato Mario, è show a "C'è posta per te"

Un'anziana terlizzese ospite della popolare trasmissione di Maria De Filippi: cercava il fidanzatino dell'adolescenza. Ma non c'è stato il lieto fine

Spettacolo
Terlizzi domenica 03 febbraio 2019
di Gianpaolo Altamura
carmela a c'è posta per te
carmela a c'è posta per te © n. c.

Una simpatica anziana signora terlizzese, Carmela Petrone, è stata protagonista di una delle storie di "C'è posta per te", il popolarissimo show del sabato sera di Canale 5.

Il motivo della presenza della donna era la ricerca di una sua vecchia fiamma, tale Mario Altavilla, con cui aveva avuto una fugace relazione all'età di sedici anni, nella lontana Terlizzi postbellica, prima che il ragazzo - all'epoca diciassettenne - si trasferisse e cambiasse vita, dimenticando, così pare, il passato.

I postini della De Filippi sono riusciti a portare in trasmissione ben tre uomini di nome Mario Altavilla, accomunati dal fatto di avere origine pugliese e di essere caratterizzati da un dettaglio fisico indicato dalla donna come distintivo dell'amato giovane: "la mandibola importante e un viso lievemente quadrato".

Solo uno dei tre però era proveniente da Terlizzi e pareva combaciare con la descrizione fornita. Con lui si è confrontato serratamente la signora Carmela, stimolata dalla De Filippi, cercando di recuperare le memorie comuni.

Secondo la ricostruzione della donna, i due amavano passeggiare in "Villa", nei cui pressi lei abitava, prima che la frequentazione tra i due fu fosse interrotta dal suo trasferimento - afferma la donna - a Roma. "Andavamo in una cava di pietre, ce ne stavamo sdraiati a terra e guardavamo il cielo", racconta Carmela. "Tu abitavi nella strada di Sant'Ignazio, sopra una palazzina".

Mario annuisce però non ricorda nulla degli evocati trascorsi amorosi, né sembra gradire più di tanto il tentativo di riconciliazione di Carmela: il suo sguardo è impassibile, distante. Colmo dei colmi, precisa infine di aver avuto una relazione quando era diciassettenne, ma con un'altra ragazza: la figlia dell'allora capostazione di Terlizzi. Inoltre, dice, in quell'epoca non lasciò Terlizzi per Roma, ma perché partì militare e solo dopo molto girovagare per l'Italia giunse nella capitale.

La "sordità" di Mario indispettisce alla lunga Carmela, che si rende conto di come il suo intento sia fallito, ma lascia comunque lo studio convinta del fatto suo. L'ostico signore non accetta neanche di aprire la busta e conoscerla da vicino. Che dire: anche l'infallibile Maria De Filippi a volte toppa.

Lascia il tuo commento
commenti