L'annuncio

Gemmato: «Via Mariotto sarà riaperta al traffico entro fine ottobre»

L'anticipazione del sindaco di Terlizzi «sulla base della rassicurazione che ho ricevuto dall’ingegner Andrea Doria, funzionario dell’Ufficio del Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico nella Regione»

Politica
Terlizzi mercoledì 14 ottobre 2020
di La Redazione
Gemmato: «Via Mariotto sarà riaperta al traffico entro fine ottobre»
Gemmato: «Via Mariotto sarà riaperta al traffico entro fine ottobre» © Comune di Terlizzi

"Via Mariotto sarà riaperta al traffico entro la fine del mese di ottobre".

Lo annuncia il sindaco di Terlizzi Ninni Gemmato sulla base della "rassicurazione che ho ricevuto dall’ingegner Andrea Doria, funzionario dell’Ufficio del Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico nella Regione Puglia, ente appaltatore dei lavori di mitigazione del rischio idraulico di Lama Bonasiere che stanno interessando il tratto iniziale della strada".

La strada è chiusa dall'estate scorsa, creando disagi nella viabilità cittadina, in entrata e in uscita. "Sin dall’inizio dei lavori siamo rimasti in contatto costante con gli enti regionali titolari del cantiere per sollecitare il ripristino della viabilità nel più breve tempo possibile - continua il primo cittadino -. Abbiamo fatto presente le grandi difficoltà che stanno affrontando alcune attività commerciali e artigianali presenti su via Mariotto e l’importanza che questa strada riveste per la campagna olearia".

Ieri mattina il sindaco si è recato sul cantiere per un sopralluogo, accompagnato dall'assessore all'Urbanistica Franco Tesoro e al consigliere di maggioranza Francesco Barione: "Abbiamo verificato che è stato completato il riallaccio della rete di fogna nera, per cui (pioggia permettendo) entro la fine di questo mese si potrà riaprire al traffico via Mariotto. Quindi se qualcuno vi promette di fare il 'supereroe' millantando fantomatici interventi politici risolutori, sappiate che vi sta solo prendendo in giro. C'è il trucco e c'è anche l'inganno".

Il riferimento del sindaco è alle dichiarazioni del consigliere di opposizione del Pd Michele Grassi, che ieri ha dichiarato: "L'opera doveva essere avviata a Febbraio, ma per una 'dimenticanza' del Comune di Terlizzi è stata avviata soltanto a giugno scorso e doveva essere completata al massimo entro agosto (vista la dimenticanza di ordinare la chiusura della strada e di segnalare la viabilità alternativa). Poi, il termine lavori è stato protratto a settembre, poi ad ottobre prossimo. E chissà? Anche perché l'opera dovrà essere pure collaudata. La strada ormai interrotta da mesi non consente di raggiungere facilmente la Zona Industriale, l'Istituto Agrario e Professionale, il Mercato dei Fiori, il Municipio, l'Isola Ecologica, le aziende agricole, le frazioni di Mariotto e Palombaio. Da ieri sto provando a interessarmi per accelerare la fine dei lavori, dopo esserci interessati anni fa per ottenere il finanziamento (erano i tempi di Vendola Presidente, di Amati Assessore alle Opere Pubbliche e di Di Tria Sindaco)".

Gemmato non ci sta e replica al consigliere di minoranza: "La verità è negli atti, come sempre. L’azienda esecutrice dei lavori ha effettuato l’ultima gettata di calcestruzzo il 26 settembre scorso chiedendo contestualmente al Comune una proroga della chiusura di via Mariotto. Da quel momento, di norma - scrive l'azienda esecutrice - devono passare almeno 28 giorni per consentire un corretto consolidamento del solaio in cemento. I tempi di un cantiere, insomma, dipendono dal calcestruzzo non dalle illusioni del solito soggettone", conclude, corrosivo, il sindaco.

Lascia il tuo commento
commenti