L'annuncio

Gero Grassi è presidente del Consiglio di indirizzo e verifica dell'Istituto Oncologico di Bari

La nomina è stata ratificata dalla Giunta Regionale della Puglia. Ne ha dato notizia lo stesso politico terlizzese, ex deputato del Partito Democratico

Politica
Terlizzi sabato 08 agosto 2020
di La Redazione
Gero Grassi
Gero Grassi © n. c.

Gero Grassi è stato nominato presidente del Civ, il Consiglio di indirizzo e vigilanza dell'Istituto Oncologico di Bari.

La nomina è stata ratificata ieri dalla Giunta Regionale della Puglia. Ne ha dato notizia lo stesso politico terlizzese, ex deputato del Partito Democratico.

"Il Presidente Michele Emiliano mi ha offerto tale incarico già nell’aprile 2018 e poi altre volte in seguito - scrive Grassi in un post su fb -. Ho sempre rifiutato perché non volevo passasse l’idea del ‘contentino’ ad un ex Parlamentare o la riparazione di ingiustizie subite. Non mi serve. Nessun passato può essere cancellato. Io guardo al futuro".

"Nel marzo 2020 mi hanno chiesto di accettare il Ministro della Salute Roberto Speranza, il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Mario Loizzo e il dottor Vito Montanaro, Responsabile del Settore Sanità della Regione Puglia", prosegue Gero Grassi. "Ho fatto presente che avrei accettato in un’ottica di rilancio dell’Istituto Oncologico e ove ci fosse stata la volontà della Regione di rendere ancor più l’Oncologico di Bari punto avanzato della sanità italiana".

Il Civ, si legge sul sito dell'Istituto Oncologico, tra le altre cose "determina le linee strategiche e di indirizzo dell’attività dell’Istituto su base annuale e pluriennale, assicurando il raggiungimento degli obiettivi di ricerca ed assistenziali in coerenza con le risorse assegnate dallo Stato e dalla Regione Puglia; approva i programmi annuali e triennali di attività, predisposti dal Direttore Generale, verificandone l'attuazione; nomina il Direttore Generale dell'Istituto; svolge le funzioni di verifica sulle attività dell'Istituto ed esprime parere sui risultati raggiunti rispetto agli indirizzi e agli obiettivi predeterminati". Il Presidente del Civ, in particolare, "cura le relazioni con enti, istituzioni, imprese pubbliche e private ed altri organismi, anche al fine di instaurare rapporti di collaborazione e sostegno delle iniziative dell'Istituto; stipula il contratto del Direttore Generale; partecipa alle riunioni del Collegio di Direzione".

Dopo i ringraziamenti di rito, Grassi promette di impegnarsi con "nel settore Sanità che in passato mi ha visto nel ruolo di Vicepresidente della Commissione Affari Sociali della Camera, durante i Governi Berlusconi e Monti. Spero di fare bene nell’interesse dei cittadini italiani ed in attuazione dell’articolo 32 della Costituzione", conclude.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Tonino coce ha scritto il 12 agosto 2020 alle 13:00 :

    Anche il silenzio ha il suo valore, il silenzio sul Sarcone ultimo baluardo di Terlizzi è stato premiato, per chi poteva e non ha voluto fare nulla. Rispondi a Tonino coce

  • Tommaso Pallo ha scritto il 10 agosto 2020 alle 18:05 :

    Il dottor Grassi ha lavorato per anni nella sanità pubblica con competenze conferitegli da nomine strettamente politiche. Questo lo rende perfetto per il ruolo in questione Rispondi a Tommaso Pallo

  • Franco ha scritto il 09 agosto 2020 alle 10:32 :

    Avendo Gero Grassi solo un diploma di liceo classico la scelta è tutta politica ovvero inspiegabile. Cosa farà lì? Rispondi a Franco

  • Giuseppe ha scritto il 09 agosto 2020 alle 06:21 :

    Come volevasi dimostrare, un posto in un qualsivoglia ente al trombato politico non si nega mai. Rispondi a Giuseppe

  • Tommaso Pallo ha scritto il 08 agosto 2020 alle 23:07 :

    Tanti auguri al dottor Grassi, medico di fama mondiale Rispondi a Tommaso Pallo

  • patcli ha scritto il 08 agosto 2020 alle 15:26 :

    no comment Rispondi a patcli