La richiesta

L'opposizione: «Urge discutere i punti all'ordine del giorno rimasti sospesi dall'ultimo consiglio»

«Ciò anche al fine di evitare di accumulare argomenti complessi anche di natura diversa, tenendo presente che nel mese di luglio dovranno tenersi sedute di Consiglio per il Rendiconto di Gestione Anno 2019»

Politica
Terlizzi martedì 07 luglio 2020
di La Redazione
consiglieri di opposizione
consiglieri di opposizione © terlizzilive

I consiglieri comunali di opposizione chiedono formalmente di discutere al più presto i sette punti all'ordine del giorno rimasti sospesi in seguito all'aggiornamento della seduta del 26 giugno scorso.

I sette esponenti della minoranza hanno inviato in proposito una comunicazione al presidente e al segretario del consiglio comunale per segnalare che "nell'ultima seduta della massima assise cittadina, del giorno 26 Giugno 2020, non vennero trattati - alla luce dello scioglimento per effetto della mancanza del numero minimo legale - diversi argomenti importanti, sollevati anche dalle medesime Figure Istituzionali".

"La seduta di Consiglio venne tolta al secondo appello, senza aver trattato alcun argomento dei diversi posti all'odg in prima convocazione, ma è bene anche rammentare che restarono da trattare pure gli argomenti, già iscritti all'odg e previsti in seconda convocazione: ‪2-3-6-7‬ e 8, in quanto per ragioni contingenti l'assise decise di anticipare alcuni argomenti: 'e' ed 'f' della prima convocazione, nel mentre si era ancora intenti a trattare argomenti di seconda convocazione", osservano i consiglieri.

La richiesta è di riunire nei prossimi giorni la Commissione Affari Istituzionali "al fine di definire termini e modalità per la convocazione ulteriore del Consiglio Comunale. Ciò anche al fine di evitare di accumulare argomenti complessi anche di natura diversa, tenendo presente che nel mese di luglio dovranno tenersi sedute di Consiglio per il Rendiconto di Gestione Anno 2019 e del Bilancio di Previsione anno 2020".

Lascia il tuo commento
commenti