Lunedì 24 febbraio

"Vinatenn", assemblea pubblica de La Corrente. Felice Spaccavento possibile candidato alle regionali

Il movimento è da qualche tempo impegnato in un lavoro comune con le altre forze della sinistra e del movimentismo civico territoriale per formulare una ipotesi di candidatura unitaria a consigliere regionale

Politica
Terlizzi giovedì 20 febbraio 2020
di La Redazione
La campagna #plasticfree de La Corrente è un successo: 200 le borracce distribuite
La campagna #plasticfree de La Corrente è un successo: 200 le borracce distribuite © la corrente

Lunedì 24 febbraio (dalle 19) La Corrente apre le porte della propria sede per celebrare un'assemblea pubblica.

L'incontro - promosso con l'invito in vernacolo "Vinatenn" - sarà aperto a chiunque volesse dare il proprio contributo ad "un ragionamento concreto per costruire una nuova visione su base locale e regionale". Non è inedita, del resto, questa forma di incontro e scambio per il movimento di Via Amedeo: "Per noi fare politica è mantenere una porta aperta, sempre - si legge nel comunicato di lancio dell'iniziativa -. Qualcuno passa davanti a quella porta, se ha voglia entra, dice la propria, senza avere per forza la nostra tessera in tasca".

"In questi anni abbiamo incontrato tanti cittadini, condiviso con loro tante battaglie - continua la nota -. In questi incontri c'è tutto il senso della nostra attività politica. Da qui vogliamo partire per dare una scossa alla nostra città e costruire una Terlizzi migliore".

Tra i principali temi sul tappeto, per La Corrente, c'è senz'altro quello del posizionamento e della rappresentanza in vista delle ormai prossime elezioni regionali, in una fase politica che si preannuncia densa di scelte e avvenimenti importanti per la Puglia. Il movimento terlizzese è da qualche tempo impegnato in un lavoro comune con le altre forze della sinistra e del movimentismo civico territoriale - la Sinistra Ruvese, i Democratici e Progressisti di Molfetta e associazioni portatrici dell’eredità politica culturale di Guglielmo Minervini - per formulare una ipotesi di candidatura unitaria a consigliere regionale.

Il nome su cui sembra convergere questo "cartello" è quello di Felice Spaccavento, il medico molfettese ideatore del progetto Ospedale Unico di Primo Livello. La candidatura dell'anestesista, classe 1971, sarebbe suffragata da una lista progressista che si va componendo a sostegno della rielezione di Michele Emiliano, vincitore delle primarie del centrosinistra pugliese celebratesi il 12 gennaio scorso.

Se l'indiscrezione fosse confermata, si tratterebbe di una scelta afferente alla cosiddetta società civile, ma per le certezze bisogna attendere, in ogni caso, l'ufficializzazione. La prima data utile potrebbe essere, appunto, l'assemblea pubblica del 24 febbraio.

Lascia il tuo commento
commenti