Sport

Campo sportivo, l'amministrazione replica all'opposizione: «Faremo una cittadella dello sport»

L'opposizione, attraverso una istanza depositata il 10 febbraio, aveva chiesto lumi sul destino della struttura a più di un anno dalla rescissione del contratto con la società incaricata della gestione

Politica
Terlizzi sabato 15 febbraio 2020
di La Redazione
terlizzi calcio
terlizzi calcio © terlizzi calcio

L'amministrazione comunale replica agli interrogativi dell'opposizione consiliare, che attraverso una istanza depositata il 10 febbraio scorso ha chiesto lumi sul destino del campo sportivo a più di un anno dalla rescissione del contratto con la società incaricata della gestione della struttura.

Nei piani dell’amministrazione comunale, si legge in una nota diffusa da Palazzo di Città, il campo sportivo comunale è destinato ad essere trasformato in una "cittadella dello sport e della salute dedicata ai giovanissimi e alle famiglie, una sorta di «hub» ricreativo polifunzionale per rilanciare lo sport. Insomma, non solo un campo di calcio, ma un centro attrezzato dove poter organizzare manifestazioni all’aperto, concerti, spettacoli e ovviamente diverse manifestazioni sportive anche non agonistiche. Uno spazio di aggregazione e svago pensato per tutte le età, accessibile a tutti e attrezzato per offrire varie discipline sportive".

In questa direzione si colloca la scelta dell’Amministrazione comunale di Terlizzi di avviare le procedure per la gara di finanza di progetto (project financing) finalizzato al «potenziamento e sviluppo ludico-ricreativo-sportivo». Il format del bando segue uno schema già ampiamente sperimentato nel settore sportivo: «La valorizzazione di un impianto sportivo — illustra il sindaco Ninni Gemmato — deve poggiare le basi sulla sostenibilità economica della gestione e Terlizzi ha una struttura che ha straordinarie potenzialità logistiche per essere qualcosa di più di un campo da calcio. Da qui prende spunto l’idea di affidare la gestione, attraverso una procedura di evidenza pubblica, al soggetto disposto a farsi carico dell’investimento di riqualificazione».

«Intanto — spiega l’assessore al Patrimonio Franco Tesoro — dopo la scadenza della convenzione con la precedente società affidataria la struttura di proprietà comunale è stata affidata, in via transitoria e temporanea, all’associazione sportiva dilettantistica Real Olimpia senza oneri per il Comune, accogliendo dunque la proposta presentata dalla medesima associazione. Ciò ha consentito, nelle more della procedura per l’affidamento definitivo della gestione, di assicurare la fruizione dell’impianto sportivo a circa cento ragazzi di diverse fasce d’età che partecipano ai campionati di calcio regionali (categorie juniores, allievi, giovanissimi regionali e giovanissimi provinciali della Figc). Attualmente le utenze di gas e acqua, oltre alla custodia dell’impianto stesso, sono a carico della stessa associazione sportiva».

Lascia il tuo commento
commenti