Alle 19.30 presso la sala conferenze dei Servizi Sociali

Sabato il consiglio comunale: si parlerà anche di riordino ospedaliero

All’ordine del giorno anche i punti non discussi nelle due precedenti assemblee cittadine

Politica
Terlizzi giovedì 28 novembre 2019
di Michele Colaleo
Emiliano e Gemmato
Emiliano e Gemmato © ninni gemmato (fb)

È stato convocato il prossimo consiglio comunale, che si terrà sabato 30 novembre in seduta straordinaria ed in seconda convocazione presso la sala conferenze dell’Ufficio Servizi Sociali, a partire dalle 19.30.

L’assise cittadina torna così a riunirsi per la terza volta in questo mese, dopo la prima seduta dell’8 novembre scorso saltata per la mancanza del numero legale (mantenuto dall’opposizione esclusivamente per garantire la riapprovazione definitiva del progetto esecutivo per il sottopasso in Viale dei Lilium) e la seduta straordinaria del 14 novembre, nella quale i consiglieri avrebbero dovuto affrontare sia i punti del precedente consiglio che la questione del piano di riordino ospedaliero, aggiunto all’ordine del giorno su richiesta delle opposizioni in vista della probabile presenza in aula del Governatore Emiliano.
Constatata l’assenza del Presidente della Regione, con il quale l’Amministrazione aveva tuttavia già avviato dei contatti per definire la possibilità di una sua partecipazione in una data diversa, la seconda seduta di consiglio è stata poi rinviata su proposta del consigliere Caldarola, votata dalla sola maggioranza.
La scelta della data per la nuova – e terza – assemblea cittadina mensile è ricaduta su questo sabato, e la decisione non è casuale: proprio nella stessa giornata, infatti, Emiliano e il sindaco di Bari Decaro dovrebbero essere presenti all’inaugurazione del nuovo indirizzo tradizionale di liceo scientifico presso il Polo Liceale “Fiore-Sylos” ed interverranno nella contestuale conferenza dal titolo “Terlizzi e la nascita del Liceo”.
Oltre alla questione “Sarcone”, il nuovo consiglio comunale avrà all’ordine del giorno anche i punti non discussi nelle precedenti occasioni. Si tratta di tematiche non di poco conto, di seguito elencate:
- individuazione degli immobili di proprietà comunale potenzialmente alienabili, da scegliere in virtù della partecipazione del Comune di Terlizzi al bando “Luoghi Comuni”, su mozione del consigliere Giuseppe Volpe;
- mozione presentata dai consiglieri di Fratelli d’Italia Annalisa Mancazzo, Francesco Barione e Mariangela Galliani, avente ad oggetto “iniziative a favore dei minori dati in affido per scongiurare illeciti di diversa natura";
- approvazione del regolamento per l’utilizzo del sistema di videosorveglianza, che prevede l’installazione di telecamere nel territorio comunale gestiste ed impiegate dal Corpo di Polizia Locale e dalla locale Tenenza dei Carabinieri per incrementare le attività di controllo ed innalzare i livelli di sicurezza dell’intera collettività (i dispositivi entrerebbero in funzione il 2 dicembre);
- mozione “Non lasciamo solo il popolo curdo. Fermare l’attacco curdo in Siria”, sottoscritta dai consiglieri d’opposizione Giuseppe Volpe, Vito D’Amato, Giampaolo Sigrisi, Michelangelo De Chirico, Nicola Morrone e Michele Grassi (il documento prende posizione a favore del processo democratico curdo e condanna l’offensiva militare intrapresa da Erdogan nel nord della Siria);
- approvazione del programma comunale relativo agli interventi per il diritto allo studio previsti per il 2020;
- riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio e domande di attualità.

Lascia il tuo commento
commenti