Il servizio parte il 18 novembre

Mensa scolastica, inizia il ritiro dei ticket

Il sindaco Gemmato soddisfatto per l’accordo tra la Cgil e la nuova ditta che si occuperà della mensa scolastica

Politica
Terlizzi giovedì 07 novembre 2019
di La Redazione
una mensa scolastica
una mensa scolastica © n. c.

Il sindaco Ninni Gemmato esprime soddisfazione per l’accordo siglato tra le organizzazioni sindacali dei lavoratori e la Capital Srl, la nuova ditta che si occuperà della refezione scolastica a Terlizzi. «Il bando di gara - ricorda il primo cittadino - conteneva una clausola di salvaguardia sociale a tutela dei lavoratori e già lunedì scorso, durante la riunione al Comune con i rappresentanti dell’azienda, avevo chiesto e ottenuto ampie rassicurazioni sulla concreta volontà di riassorbire il personale già impiegato nella ditta uscente. La conferma di quell’impegno e l’accordo con la Cgil rappresentano una buona notizia per tutti».

Intanto, in vista del prossimo inizio della refezione scolastica, confermato per lunedì 18 novembre, le famiglie possono ritirare i ticket relativi alla somministrazione dei pasti. L’ufficio Servizi Sociali, presso la sede di corso Vittorio Emanuele II, resterà aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 12, il giovedì anche dalle 16 alle 18, per il ritiro dei ticket a fronte del versamento effettuato.

Il pagamento dei ticket mensa dovrà essere effettuato esclusivamente con le seguenti modalità:

• a mezzo versamento sul c/c postale n° 1015760778 intestato a Comune di Terlizzi Servizio mensa - P.zza IV Novembre - cod. lban IT10R0760104000001015760778;

• a mezzo versamento sul c/c bancario di Tesoreria presso la Banca Popolare di Bari -filiale di Terlizzi, intestato a Comune di Terlizzi - P.zza IV Novembre - cod. lban IT23U0542404297000000000210 - causale: Ticket mensa scolastica.

Sono otto le fasce di reddito equivalente (ISEE) di riferimento per il calcolo del costo relativo a 21 pasti :

1. per situazioni economiche equivalenti da € 0 ad € 2.000: € 22

2. da € 2.000,01 a € 5.000: € 32;

3. da € 5.000,01 a € 8.000: € 41;

4. da € 8.000,01 a € 10.000: € 54;

5. da € 10.000,01 a € 15.000: € 63;

6. da € 15.000,01 a € 20.000: € 80;

7. oltre € 20.000: € 87.

I minori diversamente abili usufruiranno della mensa gratuitamente. Le famiglie con più minori richiedenti il servizio mensa, per il primo figlio pagheranno il ticket relativo alla fascia di appartenenza, mentre per il secondo figlio pagheranno € 15 per 21 pasti e dal terzo figlio in poi solo € 11 (costi relativi sempre a 21 pasti).

Lascia il tuo commento
commenti