La nota

Consiglio comunale saltato, l'opposizione: «Gemmato non ha più maggioranza»

«Il sindaco è sempre più solo e incapace di confrontarsi con i suoi alleati e soprattutto con la città»

Politica
Terlizzi mercoledì 22 maggio 2019
di La Redazione
Consiglio comunale saltato, l'opposizione: «Gemmato non ha più maggioranza»
Consiglio comunale saltato, l'opposizione: «Gemmato non ha più maggioranza» © n. c.

"Oggi prendiamo atto che l'amministrazione Gemmato non ha più una maggioranza in Consiglio Comunale, confermando di fatto lo stallo dell'attività politico-amministrativa e rendendo impossibile la risoluzione dei problemi, che da tempo attanagliano la cittadina".

I consiglieri di opposizione diffondono un comunicato congiunto con cui attaccano duramente la maggioranza, assente in gran parte dai propri banchi durante il consiglio comunale di stamattina, saltato per mancanza del numero legale dei consiglieri dopo due chiamate.

"Stamattina nella massima assise avremmo dovuto discutere del cimitero comunale, della crisi del commercio di vicinato, dei nascenti centri commerciali, della pubblica illuminazione, dello sviluppo urbanistico e di tante altre questioni che avremmo portato in Consiglio, attraverso le domande di attualità e alcune proposte", spiegano i consiglieri di minoranza.

"Di fronte a queste gravi assenze che sono la dimostrazione di un palese disagio istituzionale, politico e amministrativo nei confronti del sindaco Gemmato, sempre più solo e incapace di confrontarsi con i suoi alleati e soprattutto con la città, abbiamo chiesto la sospensione della seduta consiliare, palesando di fatto la mancanza della maggioranza che sostiene Gemmato", è la conclusione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Annamaria ha scritto il 23 maggio 2019 alle 10:19 :

    Speriamo che questa storia non duri molto. La città è stufa ed ha bisogno di risposte. Agricoltura, Servizi Sociali, Cultura, Sicurezza,... questi sono solo alcuni degli argomenti che la città ed i cittadini vorrebbero siano sentiti dall'amministrazione comunale. Non servono sempre le pezze (veggasi mercato dei fiori) bisogna anche costruire e ricostruire. I cantieri non servono in campagna elettorale ma la città deve essere un cantiere in crescita e non in stallo come mi sembra stia diventando. Meglio una festa o una vetrina in meno e strade, scuole,... più sicure. Sindaco sono sicura che può farcela, ma se non è più in grado pensi che una resa non è sempre una sconfitta. Rispondi a Annamaria