La nota

«Il tetto del Mercato dei Fiori va ripristinato. Spiace l'assenza dell'assessore alla floricoltura»

Il comunicato congiunto di Terlizzi Popolare e Lista civica Ninni Gemmato in merito alle recenti infiltrazioni di acqua piovana nella struttura di Via Italo Balbo

Politica
Terlizzi venerdì 17 maggio 2019
di La Redazione
piove nel mercato dei fiori
piove nel mercato dei fiori © n. c.

I nubifragi dei giorni scorsi hanno creato altre infiltrazioni di acqua piovana nel Nuovo Mercato dei Fiori.

Sono state molte, soprattutto ieri mattina, le segnalazioni degli addetti ai lavori e degli operatori della struttura di Via Italo Balbo, che ne lamentano lo stato di precaria manutenzione.

Ci inviano, un merito, un comunicato congiunto le segreterie di Terlizzi Popolare e Lista civica Ninni Gemmato, forze politiche a sostegno della maggioranza consiliare, per fornire la loro versione dell'accaduto. Lo riportiamo integralmente:

"In riferimento alla vicenda della caduta di acqua piovana dal tetto del Mercato dei fiori, al fine di fare chiarezza nell’opinione pubblica circa i ruoli e le responsabilità, si rende necessaria una precisazione.

Dal momento in cui si è manifestato il problema, tutti i rappresentanti di Terlizzi Popolare e della Lista civica Ninni Gemmato Sindaco si sono adoperati, unitamente al Sindaco, per trovare una soluzione. Tuttavia i vari sopralluoghi con imprese specializzate hanno fatto emergere una situazione più grave di quanto sembrasse in un primo momento, al punto da valutare un intervento complessivo sull’intera superficie del tetto, al fine di consegnare un lavoro completo piuttosto che rischiare di spendere denaro pubblico per un intervento parziale che non avrebbe risolto definitivamente il problema. A breve si provvederà ad un impegno di spesa utile alla realizzazione delle opere.

Ci spiace tuttavia rilevare che, in occasione dei sopralluoghi e dei vari incontri utili a decidere quale migliore soluzione adottare, il principale assente è risultato essere proprio l’assessore con delega alla floricultura ma soprattutto alla manutenzione. Tale assenza, se si aggiunge alle tante altre assenze importanti registrate negli ultimi mesi, decreta la forte responsabilità dello stesso e del partito che rappresenta nel rallentamento dell’azione amministrativa della quale non vogliamo e non intendiamo essere complici".

Lascia il tuo commento
commenti