Alle 19 e 30

Sentenza Censum, stasera la conferenza stampa di Città Civile

Il processo di primo grado si è concluso con una condanna per peculato per Francesca Panzini, attuale dirigente del I Settore del Comune di Terlizzi, in carica all'epoca dei fatti contestati, a 3 anni e 6 mesi

Politica
Terlizzi giovedì 10 gennaio 2019
di La Redazione
il tribunale di trani
il tribunale di trani © n. c.

Città Civile terrà in serata una conferenza stampa dedicata interamente al processo di primo grado sull'affaire Censum.

Il dibattimento si è concluso ieri pomeriggio con una dura sentenza, che condanna per peculato Francesca Panzini, attuale dirigente del I Settore del Comune di Terlizzi, in carica all'epoca dei fatti contestati, a 3 anni e 6 mesi e Vito Redavid, legale rappresentante della Censum, a 5 anni di reclusione. Entrambi sono stati interdetti "in perpetuo" a qualsiasi carica pubblica.

Il Tribunale ha contestualmente ordinato la confisca dell'equivalente di 1.115.084,30 euro "costituente il profitto del reato [...] da eseguirsi in solido sui beni nella disponibilità degli stessi", che dovranno anche risarcire i danni cagionati e rifondere le spese processuali sostenute dal movimento politico terlizzese, unico soggetto cittadino costituitosi parte civile nel processo.

Alla conferenza stampa di stasera, che tratterà di "Verità processuali e responsabilità politiche sul Caso Censum", prenderanno parte i legali rappresentanti di Città Civile nel processo, Michele Di Pinto e Michele Cagnetta, il direttivo del movimento con il segretario Vito D'amato e il consigliere Daniela Zappatore. Nel corso della serata sarà possibile acquistare il volume "Il maltolto", una ricostruzione storico-politica del caso Censum edita da Città Civile.

L'appuntamento è nella sede del Movimento Civico (Corso Vittorio Emanuele II, 15) alle 19 e 30.


Lascia il tuo commento
commenti