La sentenza Censum

Sentenza Censum, il Pd: «E ora la giunta Gemmato si dimetta»

In seguito alla condanna in primo grado della dirigente del I Settore del Comune di Terlizzi a 3 anni e 6 mesi per peculato, il partito accusa il centrodestra di "negligenza e disprezzo per i terlizzesi"

Politica
Terlizzi giovedì 10 gennaio 2019
di La Redazione
piazza iv novembre
piazza iv novembre © terlizzilive

Il Partito Democratico chiede le dimissioni della giunta Gemmato.

All'indomani della condanna in primo grado nel processo Censum della dirigente del I Settore del Comune di Terlizzi, Francesca Panzini, a 3 anni e 6 mesi per peculato, il Pd accusa la maggioranza di centrodestra di "negligenza e disprezzo verso gli interessi dei terlizzesi".

"Cosa dovrebbe fare il sindaco e la sua maggioranza quando un dirigente è sotto processo per reati contro la pubblica amministrazione?", si chiede il Pd. "Innanzitutto costituirsi parte civile!".

Tuttavia, prosegue la nota della segreteria dem, "nulla di tutto questo ha fatto il nostro sindaco e la sua maggioranza: una scelta le cui ragioni non sono ancora chiare. Orfana della costituzione parte civile e non solo, la città si vede ulteriormente oltraggiata ed insultata da chi doveva tutelarla e difenderla. Per l'attuale maggioranza è giunta l'ora di andare a casa!", conclude il Pd.


Lascia il tuo commento
commenti