La novità

Il Polo Liceale istituisce l'indirizzo Liceo Scientifico tradizionale

La Regione Puglia ha autorizzato l'istituzione dell'indirizzo di studio, dopo aver avallato due anni fa l'indirizzo Scienze Applicate

Politica
Terlizzi lunedì 24 dicembre 2018
di Gianpaolo Altamura
polo liceale
polo liceale © n. c.

La Regione Puglia ha autorizzato l'istituzione dell'indirizzo tradizionale del Liceo Scientifico nel Polo Liceale di Terlizzi. Dopo aver avallato due anni fa l'indirizzo di scienze applicate, arriva adesso questa ulteriore opportunità per le matricole dell'istituto di Viale Gramsci.

"È un grande risultato per i ragazzi ed anche per i genitori terlizzesi, che potranno così frequentare in loco anche lo scientifico - afferma il consigliere del Partito Democratico Michele Grassi -. Ora, auspichiamo che le istituzioni tutte Comune, Città Metropolitana e Regione Puglia con il mondo scolastico e imprenditoriale del territorio rilancino anche l'Istituto Agrario e Professionale De Gemmis, così da rendere la città di Terlizzi sempre più punto di riferimento formativo e professionale per gli studenti del circondario".

Anche il deputato terlizzese di Fratelli d'Italia Marcello Gemmato commenta positivamente la notizia. "Ringrazio per questo il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al quale ho personalmente sollecitato il provvedimento -evidenziandone l'indubbio valore - poi approdato e deliberato in Giunta. Adesso ci aspettiamo lo stesso slancio in tema di Sanità, con il potenziamento del Sarcone di Terlizzi, per il quale negli anni passati sono stati spesi 13 milioni di euro per l'ammodernamento delle strutture con apparecchiature e logistica di primo livello, ed appare incosciente ed incomprensibile la scelta di chiuderlo", scrive Gemmato in una nota. "Altresì va individuato l'ospedale di primo livello che dovrà servire la popolazione del nord barese. Il tutto per rispondere ad un’esigenza di salute di un bacino di più di duecentomila abitanti. Da detentore della delega assessorile alla Sanità, il presidente Emiliano deve garantire che l’articolo 32 della nostra Costituzione - che assicura pari livello di assistenza sanitaria per tutti i cittadini italiani - trovi piena attuazione anche per gli abitanti di Terlizzi, Ruvo, Corato, Bitonto, Palombaio, Mariotto, Giovinaazzo, Molfetta, Palo".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Michele Smilzi ha scritto il 25 dicembre 2018 alle 10:51 :

    Anche da parte mia un BRAVO a Marcello Gemmato. Soprattutto per il richiamo alla struttura ospedaliera. Anche la scuola ha funzioni curative. Non basta avere tanti reparti, servono i buoni medici. Non solo, ad esempio, chirurghi plastici, bravissimi ad esempio con la rinoplastica!!! Gli staff buoni uno se li va a cercare anche fuori città Rispondi a Michele Smilzi

  • Michele Magri ha scritto il 24 dicembre 2018 alle 15:45 :

    Un “bravo” a Marcello Gemmato!!! Sia a livello nazionale che a livello locale si vede il cambio di passo rispetto alla rappresentanza parlamentare precedente. Bravo a spingere Emiliano a concedere qualcosa che dagli organi scolastici regionali non era stato attribuito. Questa è la forza della politica: andare oltre le decisioni prese dagli organi competenti!!! Mi dispiace per il mio amico fraterno, ma lui era troppo distratto dal gossip storico-politico. Rispondi a Michele Magri