L'ordigno che ha fatto saltare l'auto dell'agente è esploso nella notte tra domenica e lunedì

Bomba a Corato, lo sdegno di Gemmato: «Solidarietà al carabiniere coinvolto»

Il commento del deputato terlizzese di Fratelli d'Italia

Politica
Terlizzi martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
Boato nella notte, esplode un'auto in via Loi
Boato nella notte, esplode un'auto in via Loi © n.c.

Marcello Gemmato esprime solidarietà "al militare dell'arma dei carabinieri e all'Arma tutta per il vile atto subìto questa notte a Corato".

Il riferimento è ai fatti della notte tra domenica e lunedì, quando a Corato in Via Loi (nei pressi di via Andria) poco dopo le 4 una forte esplosione ha completamente distrutto una Nissan Micra di proprietà di un carabiniere in servizio ad Andria.

"A lui va il supporto ed il sostegno incondizionato da parte mia: troppo spesso i servitori della nostra Nazione vengono dissacrati da atti terroristici che non devono però svilirne la dignità e l'operato - aggiunge il deputato di Fratelli d'Italia -. Grazie a loro - tengo a ricordarlo -, che ogni giorno lavorano in condizioni precarie, vengono garantiti l'ordine e la tutela dell'incolumità di ogni singolo cittadino e delle nostre città. Sono certo che la Magistratura e le Forze dell'Ordine faranno presto luce sull'accaduto e consegneranno alla giustizia il/i responsabile/i".

La deflagrazione è stata originata da un potente ordigno artigianale piazzato sotto il veicolo. L'auto, dopo essere saltata in aria, si è ribaltata ed è finita su un fianco, sventrata. Lì dove era parcheggiata, è rimasto un cratere largo quasi mezzo metro.

Parole di condanna sono state spese anche dal sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, dall'onorevole della Lega Rossano Sasso e dalla senatrice di Forza Italia Carmela Minuto.

Lascia il tuo commento
commenti