Lunedì prossimo, 25 ottobre, l’Ambasciata d’Israele in Italia conferirà l’onorificenza di “Giusto tra le nazioni”

«Israele riconosce Don Pappagallo "giusto tra le nazioni", ma dimentica due milioni di palestinesi»

La nota di Rete Ism Italia

Politica
Terlizzi mercoledì 20 ottobre 2021
di La Redazione
don pietro pappagallo
don pietro pappagallo © TerlizziLive

Lunedì prossimo, 25 ottobre, un rappresentante dell’Ambasciata d’Israele in Italia consegnerà l’onorificenza di “Giusto tra le nazioni” al terlizzese Don Pietro Pappagallo, ucciso come il professor Gioacchino Gesmundo presso le Fosse Ardeatine nel 1944. La cerimonia di conferimento della più alta onorificenza civile israeliana si svolgerà presso l'istituto "Don Pietro Pappagallo". 

"Lo stato israeliano dell’apartheid conferisce una onorificenza ad un martire delle fosse ardeatine dimenticando di detenere oltre 2 milioni di esseri umani in un grande lager a cielo aperto: «la striscia di Gaza». Se in Italia il tempo che dedichiamo al Giorno della Memoria lo dedicassimo anche a parlare della questione palestinese, dando voce ai senza voce, attraverso giornali e televisioni, forse faremmo un’operazione di verità", sostiene in una nota Rete Ism, la divisione italiana dell'International Solidarity Movement. "Sarebbe invece interessante capire, visto che l’evento si svolgerà all’interno di una scuola elementare, che cosa insegnerete a questi bambini. Forse insegnerete loro il passato. E poi dovreste anche dir loro che quelli che ieri erano nei campi di concentramento, sono usciti da essi per costruirne degli altri. Dovreste dire a quei bambini che altri bambini della loro età, ogni anno, vengono arrestati mentre vanno a scuola, in violazione di tutte le norme internazionali e sono giudicati da un tribunale militare senza un regolare processo che condanna ripetutamente a 6 mesi di carcere preventivo anche bambini dai 5 ai 14 anni. Dovreste dir loro che ogni anno vengono arrestati mediamente 1.000 bambini".

Continua Ism: "Poi dovreste far loro notare che nello stesso evento del 25 ottobre verranno politicamente messi insieme fascisti e sionisti, in una antitesi che non esiste più. L’Amministrazione comunale a guida Fratelli D’Italia che ha affossato l’ordine del giorno di adesione alla campagna BDS sul boicottaggio dei prodotti fatti nelle colonie illegali israeliane, legittimando un’occupazione militare illegale, è retta da un partito che proviene dalla stessa matrice politica non solo della Lega, ma anche di Forza Nuova, la stessa forza politica che ha assaltato la sede della Cgil a Roma, creando un pericoloso precedente democratico. E questo precedente democratico ogni giorno sta diventando un pericolo per la tenuta democratica non solo dell’Italia, ma dell’intera Europa. Ma poi ci racconterete che la Lega e Fratelli D’Italia non hanno commesso alcuna violenza. E allora noi vi risponderemo che anche respingere i migranti è una violenza. Che anche spedirli come pacchi nei lager libici è una violenza. Fino a quando continuerete con questa pantomima di legittimare l’oppressione dell’uomo su un altro uomo, con comportamenti estremamente contraddittori e privi di coerenza, non ci troverete mai dalla vostra parte". 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Peppe De Nicolo ha scritto il 02 novembre 2021 alle 14:36 :

    Quanta verità! Mi vergogno dal mio comune e dal sindaco che dovrebbe rappresentare la mia città. Accettare questa "onorificenza" sarebbe riconoscere un sistema razziale di Apartheid. A scuola insegnate i bambini del Sudafrica e N. Mandela mentre voi avete a che fare con dei fascisti sotto forma di sionismo. VERGOGNATI TERLIZZI Rispondi a Peppe De Nicolo