La polemica

«Non si sono mai svolte feste private nell'hub vaccinale del Palachicoli»

Palazzo di Città risponde ai sospetti di parte dell'opposizione sul presunto utilizzo improprio del palazzetto, adibito in questi mesi a centro vaccinale

Politica
Terlizzi mercoledì 15 settembre 2021
di La Redazione
Palachicoli
Palachicoli © comune di terlizzi

"Apprendiamo purtroppo di alcuni messaggi gravi pubblicati sui social media contenenti insinuazioni circa presunte feste che si svolgerebbero all’interno del Palachicoli. E’ dunque assolutamente necessario precisare che nell’hub vaccinale presso il Palachicoli di Terlizzi non si danno feste come qualcuno dall’opposizione sta facendo credere in queste ore, ma si svolgono solo attività di somministrazione vaccinale come tutti ben sanno. La presenza di un semplice messaggio di auguri, affisso sulle gradinate da parte di alcuni operatori sanitari e dai volontari lì in servizio, non può essere strumentalizzato per buttare fango sul lavoro di centinaia di persone che ogni giorno compiono il proprio dovere, solo per volontariato, a servizio della città".

Così Palazzo di Città risponde ai sospetti di parte dell'opposizione sul presunto utilizzo improprio del palazzetto, adibito in questi mesi a centro vaccinale.  

"L’hub vaccinale di Terlizzi è uno dei più efficienti e ordinati centri vaccinali di tutta la regione. Anche oggi qui sono state vaccinate (e continuano ogni giorno ad essere vaccinate) - senza alcun disagio - migliaia di persone, grazie al prezioso contributo di tantissime persone del Comune di Terlizzi, dell’Asl di Bari, dei percettori del reddito di cittadinanza e delle associazioni di volontariato dei Carabinieri, Polizia di Stato e Bersaglieri, che non smetteremo mai di ringraziare. Le attività che si svolgono nel Palachicoli stanno contribuendo in maniera significativa all’immunizzazione della popolazione contro il Covid-19. Le immagini delle attività vaccinali che si svolgono nel Palachicoli di Terlizzi sono state addirittura riprese positivamente da giornali online di tutto il mondo, compreso il settimanale 'L’Espresso'", prosegue la nota. 

"La vergogna dovrebbe provarla chi, al contrario, scatta e pubblica immagini fuori contesto per meri scopi elettorali e di strumentalizzazione politica, col risultato purtroppo di trasmettere un’idea sbagliata di quello che è, di sporcare l’immagine di tutta la comunità di Terlizzi e di umiliare il lavoro di tante persone che ogni giorno danno l’anima per far funzionare l’hub vaccinale", conclude il comunicato dell'amministrazione comunale. 

Lascia il tuo commento
commenti