La querelle

Galliani: «Ho votato l'ampliamento del cimitero, non la creazione di una discarica alle sue spalle»

«Non v'è alcunché di offensivo all'interno di una sana gestione casalinga, ma esistono enormi differenze tra il concetto di domus mea e quello di domus nostra, essendo quest’ultimo disciplinato da regole ispirate alla trasparenza»

Politica
Terlizzi sabato 01 maggio 2021
di La Redazione
Ampliamento cimitero, botta e risposta Galliani-Tesoro
Ampliamento cimitero, botta e risposta Galliani-Tesoro © mariangela galliani

La consigliera indipendente Mariangela Galliani incalza ancora l'assessore ai Lavori Pubblici Franco Tesoro sull'ampliamento del cimitero comunale messo in programma dall'amministrazione tra il 2017 e il 2019. Allo scopo, ricorda Galliani, è stato acquistato un terreno attiguo che da qualche tempo è luogo di sversamenti di residui provenienti dal vicino cantiere di Lama Bonasiere. La consigliera rimprovera in questo senso una gestione "casalinga" dell'assessorato da parte di Tesoro, che a sua volta giudica l'espressione impropria, se non offensiva per le massaie. 

"Non v'è alcunché di offensivo all'interno di una sana gestione casalinga, laddove essa si riferisca al governo della propria abitazione", precisa tuttavia Galliani. "Il problema, eventualmente sono gli ambiti nei quali si opera. Esistono enormi differenze tra il concetto di domus mea e quello di domus nostra, essendo quest’ultimo disciplinato da regole, significativamente, ispirate a principi di trasparenza, imparzialità ed evidenza pubblica sicuramente contrastanti con il contesto privato". 

"A proposito, rammento all'assessore Tesoro, che evidentemente ignora, che il fondo di cui si parla è tipizzato dalle Norme Tecniche di Esecuzione del P.R.G. come Area di rispetto cimiteriale, all’interno delle quali, è ammesso il solo esercizio di attività agricole, con esclusione di qualsiasi manufatto anche a carattere provvisorio", aggiunge l'esponente della minoranza. "L’assessore, che tanta premura dimostra nel concedermi nuova replica, dovrebbe preoccuparsi di riscontrare, semmai pubblicamente, l’esposto al quale ho già fatto cenno in relazione alle vergognose opere eseguite sotto il suo indirizzo politico. Dovrebbe affrettarsi a restituire dignità all’area di rispetto cimiteriale, ripristinando l’adeguato livello di decoro. Dovrebbe chiedere scusa alla Città, per aver contribuito al vilipendio della sacralità dei luoghi. Dovrebbe anche avere il coraggio di sottoporre all’attenzione pubblica un dettaglio dell’insieme degli interessi e delle logiche familistiche che mi ha attribuito".

Sul voto dato dalla consigliera, all'epoca dei fatti parte integrante della maggioranza, al provvedimento di ampliamento del cimitero, Galliani considera infine: "Fa bene a ricordare il mio voto a favore dell’ampliamento del cimitero. L’ho fatto convintamente. Non ho, invece, mai condiviso la realizzazione di una discarica alle sue spalle. Quella è roba sua. Con tanto di firma". 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mimmo ha scritto il 01 maggio 2021 alle 13:36 :

    il lezzo è tanto.... e non è quello della discarica! Rispondi a Mimmo

  • gioacchino tricarico ha scritto il 01 maggio 2021 alle 12:47 :

    bhè, in fondo anche un cimitero, in un certo qual senso è una discarica. non di rifiuti, ma di spoglie molto speciali, per ognuno di noi ... Rispondi a gioacchino tricarico

  • Guanpieri Del Re ha scritto il 01 maggio 2021 alle 10:45 :

    Perché la colpa è sempre degli altri ? Rispondi a Guanpieri Del Re