Covid-19

Test antigenici, test molecolari e vaccini: Terlizzi chiede all’Asl un presidio anti Covid-19

Il sindaco ha riportato la richiesta in una lettera al direttore generale della Sanità Antonio Sanguedolce

Politica
Terlizzi mercoledì 13 gennaio 2021
di La Redazione
drive through a Corato
drive through a Corato © CoratoLive.it

Terlizzi torna a chiedere l’attivazione in città di un presidio di prevenzione idoneo per consentire ai medici di medicina generale e al personale Asl di effettuare test molecolari, testi antigienici e vaccini contro la diffusione del contagio da Covid-19.

"All’indomani dell’attivazione di servizi preposti ai test Sars-Cov-2 negli altri comuni del distretto sanitario (Ruvo e Corato), oltre che a Molfetta, questa volta è il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) a porre l’accento sulla necessità di attivare servizi di prevenzione anti Covid-19 al fine di assicurare così il diritto alla salute dei cittadini terlizzesi", si legge in una nota di Palazzo di Città.

"Una posizione, quella del C.O.C., estremamente chiara e ferma, che il sindaco Ninni Gemmato ha portato all’attenzione dell’Asl Bari attraverso una lettera ufficiale indirizzata sia al Direttore Generale ASL Bari Antonio Sanguedolce, sia al Direttore del Dipartimento Prevenzione ASL Bari, Domenico Lagravinese", continua la nota.

Il dato dei contagi a Terlizzi resta infatti ancora alto con una incidenza sulla popolazione analoga (quando non addirittura maggiore) rispetto a quella di altri Comuni limitrofi. Un motivo in più, insomma, per istituire un fronte anti Covid-19 anche a Terlizzi ed evitare così la mobilità extracittadina da parte dei cittadini che devono sottoporsi ai test. 

Su questo punto si è espresso ieri sera il C.O.C. convocato dal sindaco Ninni Gemmato proprio per affrontare il tema dei presidi di prevenzione dell’Asl Bari. In particolare, il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) ha espresso all’unanimità dei presenti la seguente posizione: «Alla luce dell’ancora alto numero dei contagi e in considerazione della necessità di garantire a tutti i cittadini il diritto alla salute, oltre che il pari diritto all’accesso agevole ad ogni presidio di prevenzione, tenuto dunque conto del bisogno che anche a Terlizzi - così come a Molfetta, a Ruvo di Puglia e a Corato -  sia data la possibilità ai cittadini dell’effettuazione in loco di tamponi, da parte sia di personale ASL BA sia dei Medici di Medicina Generale, con metodica “Drive Through”, ritiene altamente necessario che sia prevista anche a Terlizzi l’istituzione di una sede per l’esecuzione di Test molecolari e di Test antigenici rapidi SARS-COV-2, nonché per l’effettuazione dei vaccini, da allocare  all’interno del P.T.A. di Terlizzi».

Lascia il tuo commento
commenti