Il 27 marzo la presentazione dell'ultimo libro dell'autrice

"Oh mà", alla San Giovanni Bosco la storia della "madre coraggio" Daniela Manzitti

L'autrice è un esempio di coraggio e speranza per tutte le madri che lottano per la salvaguardia "morale" dei propri figli

Cultura
Terlizzi sabato 16 marzo 2019
di Giulia Mastrorilli
daniela manzitti
daniela manzitti © n. c.

L’ultimo libro di Daniela Manzitti, che sarà presentato presso la scuola elementare San Giovanni Bosco il 27 marzo, è giunto in modo diretto e profondo soprattutto a coloro che vivono una situazione analoga a quella vissuta dall'autrice.

La donna, infatti, si è fatta guerriera per proteggere il futuro di suo figlio, consegnandolo ai carabinieri malgrado il legame sacro che lega una madre a un figlio. A partire dall’età di 18 anni, Michael ha condotto una vita poco ordinaria, che lo ha portato a compiere rapine e finire agli arresti domiciliari, da cui successivamente è evaso per condurre una vita da latitante. Ma grazie alla "soffiata" della madre, Michael è stato arrestato dalle forze dell'ordine.

Questo fatidico momento ha portato Daniela Manzitti ad assumere una posizione autocritica rispetto alla sua decisione, chiedendosi se abbia fatto bene o no a far arrestare Michael. Ma il compito di una madre è quello di proteggere ed evitare che la vita di suo figlio, giorno per giorno, diventi cenere. La donna ha dato inizio ad una battaglia, per dare una speranza a suo figlio e a tutte le madri che vivono lo stesso dramma. La battaglia di Daniela è cominciata con la fondazione dell’associazione “Oh Mà" per aiutare i ragazzi difficili che rischiano la detenzione in carcere e quelli che ne sono reduci ed è continuata con la pubblicazione del libro, omonimo dell’associazione, che narra la vicenda riportando anche le lettere scambiate tra madre e figlio durante i giorni della sua reclusione, nonché il racconto di un passato che non ha certamente favorito scelte esistenziali esemplari da parte di Michael.

“Un libro”, dice Daniela Manzitti, “che vuole mostrare l’enorme sacrificio che il cuore di una madre deve affrontare ogni giorno per dare forza a Michael ad affrontare l’incertezza del futuro e a ritrovare la speranza di vedersi un buon padre per suo figlio ancora piccolo”. L’appello della Manzitti vuol essere anche un consiglio per agire nel modo più giusto per i propri figli, non temendo nulla ed avendo il coraggio di denunciarli, poiché non si tratta di infamità, bensì di un grande dono d’amore, sia pure difficile da concepire.

La presentazione del libro “Oh Ma’” avverrà mercoledì 27 marzo alle 18 presso l’Aula Magna del secondo circolo didattico. L'iniziativa vanta la collaborazione sia della Regione Puglia Assessorato all’Industria Turistica e Culturale sia dell’associazione “Presidi del Libro”.

Lascia il tuo commento
commenti