La novità

Riaprono i luoghi di cultura: dal 22 febbraio Castel del Monte visitabile gratuitamente

Riapre anche il Castello Svevo di Trani, mentre non riaprirà al pubblico, a causa di lavori di adeguamento strutturale in corso, il Museo Nazionale Jatta di Ruvo

Cultura
Terlizzi sabato 20 febbraio 2021
di La Redazione
Castel del Monte
Castel del Monte © Michele Lorusso/AndriaLive

Con l’inserimento della Puglia in zona gialla, riaprono anche i luoghi della cultura del territorio. Per poter garantire il completo rispetto della normativa prevista in termini di salute pubblica (opportuna organizzazione di presidi del personale, predisposizione di una segnaletica e di percorsi obbligatori e, in generale, applicazione di tutte le regole di igiene e distanziamento), la Direzione regionale Musei Puglia ha predisposto un piano di riapertura che concilia l’esigenza del pubblico di riappropriarsi dei propri spazi, con la necessità di rendere sicuri i propri luoghi della cultura.

La Direzione riaprirà gradualmente i propri siti, a partire da lunedì 15 febbraio. Dal 22 febbraio, riaprirà i battenti anche Castel del Monte.

Tra i siti che riaprono c'è il Castel del Monte. Queste le info utili. Giorni di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì. Orario di apertura: 9-18. Fasce orarie di ingresso: 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 .Numero massimo di visitatori consentito: 28 persone per fascia oraria per una durata massima di 45 minuti. Biglietto: ingresso temporaneamente gratuito. Prenotazione: tramite l’app ioPrenoto (attiva dal 20 febbraio). Possibilità di ingresso anche senza prenotazione in base alla disponibilità dei posti vacanti nelle fasce orarie indicate. Contatti ed informazioni: tel. 327.9805551, email drm-pug.casteldelmonte@beniculturali.it. L’accesso al sito con obbligo di mascherina è consentito una persona per volta (previa misurazione della temperatura corporea e igienizzazione delle mani). La visita è facilitata da pannelli informativi, segnalazioni direzionali ed indicatori per il distanziamento.

Riapre anche il Castello Svevo di Trani, mentre non riaprirà al pubblico, a causa di lavori di adeguamento strutturale in corso, il Museo Nazionale Jatta di Ruvo.

Per quanto riguarda le modalità di visita, in conformità con le disposizioni sanitarie in vigore, presso tutti i luoghi della cultura saranno adottate le seguenti misure:

- Prima di accedere, il personale in servizio misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5 °C.

- I visitatori dovranno recarsi al sito muniti di mascherina.

- I visitatori dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina per tutta la durata della visita e degli eventi proposti, secondo le disposizioni sanitarie, che prevedono l’utilizzo dei dispositivi di protezione, correttamente indossati dal mento fin sopra il naso, in tutti i luoghi pubblici chiusi ed anche in tutti i luoghi aperti ove non fosse possibile mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro, fatta eccezione per i bambini al di sotto dei 6 anni e dei disabili le cui condizioni siano incompatibili con l’utilizzo prolungato della mascherina.

- Durante la visita si dovrà rispettare il distanziamento fisico previsto, a tale scopo presso i siti sono stati disposti segnalazioni direzionali e indicatori per il distanziamento.

- All’ingresso dei siti, saranno a disposizione dei visitatori dei dispenser per l’igienizzazione delle mani.

- Gli ascensori verranno utilizzati una persona per volta con l’obbligo di indossare sempre la mascherina (in caso di persone disabili è consentita la presenza di un accompagnatore sempre munito di mascherina).

- Gli ingressi saranno contingentati nella quantità e nella frequenza, ivi compresa la possibilità di effettuare ingressi su prenotazione, per tutti i luoghi della cultura.

- Gli esodi saranno scaglionati per evitare la sovrapposizione con i flussi in entrata e in uscita.

- Il personale di turno vigilerà sul rispetto delle normative di sicurezza (contingentamento degli ingressi e degli ambienti comuni, rispetto del distanziamento, ecc.).

Le prescrizioni suindicate vengono adottate in conformità alle normative vigenti allo scopo di garantire una ripartenza dei siti in completa sicurezza.

Ricordiamo a tutti i visitatori che, in conformità con le disposizioni contenute nel DPCM del 14.01.21 (art. 1, co. 10, lett. r), i luoghi della cultura statali resteranno aperti esclusivamente durante i giorni feriali dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi.

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare i siti web del MIBACT (https://www.beniculturali.it/evento/aperturadeimusei) e della Direzione regionale Musei Puglia (https://musei.puglia.beniculturali.it/) ovvero le pagine social dei luoghi della cultura afferenti.

Lascia il tuo commento
commenti