Il bollettino regionale

Coronavirus, oggi 1456 casi per poco più di diecimila tamponi

Stabili i dati: la Bat rimane a 187 casi, nel barese 478 contagi. Sono stati registrati 16 decessi, di cui 2 nella sesta provincia

Cronaca
Terlizzi venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì 20 novembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 10.102 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.456 casi positivi: 478 in provincia di Bari, 91 in provincia di Brindisi, 187 nella provincia BAT, 405 in provincia di Foggia, 175 in provincia di Lecce, 115 in provincia di Taranto, 10 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti.

Sono stati registrati 16 decessi: 4 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 7 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 702.823 test.

10.240 sono i pazienti guariti.

29.434 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 40.803, così suddivisi:

15.981 nella Provincia di Bari;

4.597 nella Provincia di Bat;

2.799 nella Provincia di Brindisi;

9.436 nella Provincia di Foggia;

3.136 nella Provincia di Lecce;

4.562 nella Provincia di Taranto;

292 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 20.11.2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/cVxzU

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Fabio Catalano ha scritto il 20 novembre 2020 alle 15:14 :

    ASPORTO DEFINIZIONE (alla buona) : chiedo aspetto prendo e porto via. ASPORTO A TERLIZZI. I bar (tutti), mettono un tavolino all'ingresso principale. Tu chiedi e se vuoi puoi consumare sul tavolino stesso o li vicino in piedi. Oppure (per chi lo ha), consumi in piedi all'uscita secondaria laterale. Tutto questo, ormai é lampante, tollerato da comune e polizia locale, evidentemente sotto scacco di alcune categorie commerciali. Se andate un po' in giro in paese, vi potete rendere conto che quello che ho scritto é vero. Rispondi a Fabio Catalano

  • Fabio Catalano ha scritto il 20 novembre 2020 alle 15:12 :

    Signor Sindaco. Scrivo nella speranza (chissà), che Lei legga questi commenti su terlizzilive. Da quando é iniziata l'emergenza non ha mai preso un solo provvedimento. Ora ne ha preso uno, chiudendo alcune attività alle 19. La prego perché una sera non va in giro in paese per rendersi conto di persona come si intende la parola ASPORTO nelle paninoteche e rosticcerie che Lei ha lasciato aperte per fare solo asporto e domicilio? Le suggerirei un giro verso le 21. Buona giornata Rispondi a Fabio Catalano