Intervenuta la polizia municipale

Andava a prostitute e poi le rapinava, arrestato un terlizzese

L'uomo ha trentasei anni ed è accusato di aver rapinato alcune prostitute lungo la sp231

Cronaca
Terlizzi domenica 16 febbraio 2020
di La Redazione
polizia municipale
polizia municipale © n. c.

Questa mattina agenti della Polizia locale hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di un uomo accusato di rapina aggravata e continuata. L’uomo, 36 anni, di Terlizzi, è accusato di aver rapinato alcune prostitute lungo la sp231. Le indagini del nucleo Stranieri e Antiprostituzione della Polizia locale, coordinate dal comandante Giovanni Di Capua, sono partite a dicembre scorso dopo la denuncia da parte di una ragazza colombiana. Grazie a una serie di pedinamenti e rilievi fotografici, gli agenti hanno accertato che l’accusato, almeno in tre occasioni, aveva rapinato le meretrici dopo aver consumato rapporti sessuali. Gli agenti sono risaliti al responsabile anche grazie alla collaborazione delle vittime che hanno fornito elementi utili per l’identificazione. L’ordinanza di arresto è stata emessa dal gip del Tribunale di Trani su richiesta del sostituto procuratore della Procura di Trani, Simona Merra: questa mattina l’accusato, che aveva precedenti specifici, è stato tradotto presso il carcere di Trani.

Ancora un risultato positivo, dunque, portato a termine del nucleo anti prostituzione della polizia locale di Terlizzi, specializzato in questo tipo di interventi. Non è mancato il plauso da parte dell’assessore alla Sicurezza, Nino Allegretti: «Nonostante le risorse esigue, registro con grande soddisfazione l’ennesima brillante operazione da parte della Polizia locale a cui vanno le mie congratulazioni e quelle di tutta la città. In questo momento il mio pensiero è rivolto a tutte le donne vittime di ogni forma di violenza».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Michele summo ha scritto il 16 febbraio 2020 alle 09:43 :

    La assurdità di questo articolo sta nel fatto che il nucleo anti prostituzione abbia fermato un delinquente con l’aiuto delle prostitute. He avrebbe dovuto combattere Rispondi a Michele summo

    gioacchino tricarico ha scritto il 17 febbraio 2020 alle 06:42 :

    perchè combattere le prostitute? cosa fanno di male? sono donne da proteggere non da combattere. andrebbero combattuti gli sfruttatori, se ve ne sono, e questo dovrebbe accertare la polizia, se vi è sfruttamento, ma la prostituta in sè e per sè è un individuo da proteggere, non da relegare a bassifondi sempre più sordidi perchè la nostra pruderie mal digerisce l'idea che siano vicine e visibili. alle prostitute, che lo ripeto sono esseri umani, bisognerebbe dare servizi, sicurezza, non una generica quanto inutile repressione. questo sarebbe veramente rivoluzionario e civile. Rispondi a gioacchino tricarico