La notte scorsa

Beccati con 25 chili di marijuana nascosti in un trullo: tre arresti

Tre uomini - due di Giovinazzo e uno di Terlizzi - sono stati fermati nelle campagne tra Terlizzi e Giovinazzo, in contrada Santa Lucia

Cronaca
Terlizzi lunedì 03 settembre 2018
di La Redazione
Operazione dei Carabinieri
Operazione dei Carabinieri © Carabinieri Bari

Arrestati in tre - due giovinazzesi e un terlizzese - per detenzione di marijuana.

La notte scorsa, nel corso di un mirato servizio finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, svolto in collaborazione tra i due Comandi e con i militari della Compagnia di Molfetta, L. A, 40 anni, e T. A. R., 27 anni, di Giovinazzo e G. V., terlizzese di 33 anni, tutti già noti alle forze dell'ordine, sono stati trovati in possesso di oltre 25 chili di sostanze stupefacenti, pronti ad essere commercializzati illegalmente.

I tre sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno fermato in una zona rurale tra Terlizzi e Giovinazzo un’auto di grossa cilindrata dopo un attento pedinamento nelle campagne in Contrada Santa Lucia, in territorio di Giovinazzo. All’interno dell’auto, una Bmw di colore nero, c'erano i tre uomini: uno di essi, quello seduto nel lato passeggero anteriore, aveva nascosta sotto il sedile una busta che copriva un involucro contenente circa un chilo e mezzo di marijuana.

A seguito di una perquisizione, in un trullo distante poche decine di metri dall'auto, le cui chiavi di accesso sono state trovate addosso a uno dei tre uomini, sono stati rinvenuti circa 23,5 chili di marijuana, fra piante essiccate e pronte alla lavorazione ed infiorescenze già raccolte e destinate a essere imbustate e commercializzate.

Dopo l'arresto i tre, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, sono stati condotti presso il locale carcere, in attesa del giudizio di convalida. La droga, sottoposta a sequestro, sarà analizzata dai militari della Sezione Scientifica del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Bari, per misurane il grado del principio attivo contenuto.

Lascia il tuo commento
commenti