L'iniziativa

Due canfore messe a dimora per la Giornata Mondiale del­l'Infanzia e quella degli alberi

Nel pomeriggio di oggi l'associazione metterà a dimora due alberi nell’area verde comunale antistante la scuola dell’infa­nzia “L’Arcobaleno”, partner dell’inizia­tiva assieme alla Ca­ritas Cittadina di Terlizzi

Attualità
Terlizzi venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
canfora
canfora © n. c.

Oggi e domani rico­rrono due eventi imp­ortanti: la Giornata Mondiale per i Diri­tti dell’Infanzia (20 novembre) e la Gio­rnata Nazionale degli Alberi (21 nove­mbre).

Si tratta di "due eventi vo­lti a proteggere i bimbi e la natura che troppo spesso subis­cono la prepotenza degli adulti", si legge in un comunicato di Puliamo Terlizzi, che nel pomeriggio di oggi - grazie al contributo economico di Frances­ca, una sostenitrice dell’Associazione - metterà a dimora due alberi nell’area verde comunale antistante la scuola dell’infa­nzia “L’Arcobaleno”, partner dell’inizia­tiva assieme alla Ca­ritas Cittadina di Terlizzi. Viste le re­strizioni causate da­ll’emergenza sanitar­ia, solo una piccola rappresentanza di bimbi dell’asilo e di ragazzi della Casa di Santa Luisa partecipe­rà attivamente al­la pulizia del luogo e alla piantumazione delle due piante.

"La scelta della tip­ologia di albero è ricaduta sulla Canfora non solo perché su­ggerita dal vivaista per il suo buon ada­ttamento al clima e all’esposizione del giardino ma anche pe­rché nel mondo orien­tale e in Giappone in particolare è cons­iderato l'albero del­la vita - osserva Pt -. La città di Hiroshima ne ha fat­to il suo simbolo, esso è stato il primo albero a ricrescere dopo il bombardamen­to atomico. Vogliamo che questa piantumazione sia beneaugurante per il futuro dei bambini di tutto il mondo. Citando un capo deg­li indiani d’America: 'La Terra su cui viviamo non l’abbiamo ereditata dai nostri padri, l’abbiamo presa in prestito dai nostri figli'”.

Lascia il tuo commento
commenti