La richiesta di intervento è stata protocollato l'8 luglio

L'Associazione Festa Maggiore: «Amministrazione indifferente al Carro Trionfale e alla fondazione»

L'associazione auspica interventi di manutenzione alla macchina da festa e al Lamione e sollecita l'amministrazione sulla Fondazione Festa Maggiore

Attualità
Terlizzi lunedì 14 settembre 2020
di La Redazione
Aperto il cantiere del Carro Trionfale. De Chirico: «Ma in città non c'è aria di festa»
Aperto il cantiere del Carro Trionfale. De Chirico: «Ma in città non c'è aria di festa» © TerlizziLive

L'Associazione Festa Maggiore torna sulla necessità di operare interventi di restauro conservativo sul Carro Trionfale.

L'organizzazione sollecita in merito l'amministrazione comunale: "ci stiamo provando in tutti i modi, ma le azioni concrete tardano ad arrivare. Si, le azioni concrete. Perché dopo tanti anni siamo stanchi dei 'bisogna aspettare', 'non è facile', 'bisogna avere pazienza'... e tante altre frasi di circostanza".

L'8 luglio scorso l'associazione ha protocollato al Comune di Terlizzi una richiesta di intervento della struttura portante della macchina da festa, stimato "assolutamente necessario, specie quest'anno", in modo da "provvedere alla manutenzione della nostra macchina da festa, con interventi tecnici curati da addetti ai lavori specializzati".

L'Afm auspica anche "che tali interventi siano estesi anche al locale (lamione), che da circa due secoli ospita il carro trionfale". Struttura e "fabbrica" insomma giacciono "nell'indifferenza più totale. È vero, un sopralluogo è stato fatto, ma sapete qual è stata la risposta alla nostra richiesta? Nessuna. Ancora una volta, nessun seguito, nemmeno un cenno di risposta".

Inoltre l'associazione insiste sulla urgenza di creare la Fondazione di partecipazione Onlus Carro Trionfale, "ma anche su questo fronte assoluto silenzio o forse semplice indifferenza, nonostante le mille promesse e i proclami delle campagne elettorali. Quale sarebbe la nostra colpa? Il senso del dovere di regolamentare e di tramandare alle future generazioni quel che resiste ancora delle nostre tradizioni: un futuro sostenibile!Sono passati cinque anni. E puntualmente, come un trito e ritrito ritornello di una canzone già scritta, quelle frasi di circostanza si ripetono martellanti nelle nostre orecchie. È il gioco della politica, purtroppo, che per circostanze ancora troppo oscure, non riusciamo a comprendere e a scardinare, o forse non possiamo. Ci stiamo provando, perché amiamo la nostra storia, ma siamo stanchi...".

Tuttavia, conclude l'associazione, "noi non molliamo, non ci arrendiamo. Per Terlizzi, per il carro trionfale e, per, e con l'aiuto di Maria Santissima di Sovereto".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • ALMIRANTE GIANCARLO ha scritto il 14 settembre 2020 alle 11:10 :

    Forse più che provare a spronare il comune sia giunto il momento che iniziate a proporre progetti quanto meno redatti con vostra partecipazione anche economica, come avete fatto per gli ovali, anzichè supplicare l'Ente in occassione di ogni campagne elettorali visto il letargo dell'Associazione I possibili lavori di manutenzione al carro e al lamione, sono stati oggetto di esame dell'Amm. Com. già nella prima decade del mese di giugno stabilendo la data del sopralluogo ben prima della vostra sollecitazione. In merito alla fondazione poi forse l'amministrazione comunale ha perso l'interlocutore più motivato ed affidabile dopo le dimissioni del precedente presidente, dimissioni che fors hanno generato dubbi sulla stabilità sociale del sodalizio. Probabilmente queste sono le vostre colpe. Rispondi a ALMIRANTE GIANCARLO