Finanze comunali

Il Comune ha aderito alla "Definizione agevolata"

La "definizione agevolata" consiste nella possibilità per il contribuente di estinguere il debito riveniente dagli atti di ingiunzione notificati, senza corrispondere le sanzioni

Attualità
Terlizzi venerdì 12 luglio 2019
di La Redazione
mercato dei fiori
mercato dei fiori © n. c.

Il Comune di Terlizzi ha aderito alla "definizione agevolata" delle entrate di natura tributaria riscosse mediante ingiunzioni fiscali, notificate tra il 2000 e il 2017.

La "definizione agevolata" consiste nella possibilità per il contribuente di estinguere il debito riveniente dagli atti di ingiunzione notificati, senza corrispondere le sanzioni, versando:

a) le somme ingiunte a titolo di capitale ed interessi;

b) le spese relative alla riscossione coattiva, riferibili agli importi di cui alla precedente lettera a);

c) le spese relative alla notifica dell’ingiunzione di pagamento;

d) le spese relative alle eventuali procedure cautelari o esecutive sostenute.

Per aderire alla definizione agevolata della propria posizione debitoria, i soggetti interessati devono presentare al Comune, a pena di decadenza entro il 30 settembre 2019 apposita istanza da redigersi su modello predisposto dal Comune ed allegato alla presente comunicazione o disponibile presso l'Ufficio Tributi, fornendo tutti i dati ivi richiesti.

La presentazione della domanda può avvenire, oltre che telematicamente sul portale "Terlizzi digitale", anche a mezzo di posta elettronica certificata al recapito pec dell’Ente: protocollo@pec.comune.terlizzi.ba.it, oppure mediante consegna diretta all'Ufficio Protocollo dell’Ente o a mezzo raccomandata A.R.

Ogni ulteriore informazione può essere richiesta all'Ufficio Tributi comunale ubicato in Terlizzi, Corso Vittorio Emanuele, 26, il martedì ore 10.00-12.00 e il giovedì ore 15 e 30-17 e 30; recapiti telefonici 0803542081-82-83; mail: tributi@comune.terlizzi.ba.it

Lascia il tuo commento
commenti