Il comunicato

La Festa del Ciuccio quest'anno non si farà, la conferma dell'associazione

«Non avendo fazioni politiche di appartenenza, pare che non siamo riusciti a trasmettere il giusto entusiasmo sia alla civica amministrazione (impegnata in più prestigiose kermesse), sia ai terlizzesi stessi»

Attualità
Terlizzi martedì 09 luglio 2019
di La Redazione
la festa del ciuccio di san gioacchino
la festa del ciuccio di san gioacchino © de nicolo francesco

La Festa del Ciuccio quest'anno non si celebrerà.

La decisione è stata annunciata dall'omonima associazione culturale, che ha deciso di non organizzare la tradizionale manifestazione. "È una decisione sofferta nonostante l’impegno profuso dal comitato organizzatore; è frutto di una serie di motivazioni profonde, non solo economiche, che abbiamo deciso di condividere con la comunità di Terlizzi, anche perché auspichiamo che ci sia una maggior comprensione da parte della collettività riguardo la scelta", si legge in un comunicato.

"Ciò che ci ha sempre spinto a progettare e costruire questo evento è l’amore per il nostro paese - riflette l'associazione -. Nella nostra personalissima utopia, partendo da ciò che era stato costruito da altri che come noi hanno creduto nelle nostre origini c’era la volontà di dare un nuovo volto ai giorni immediatamente antecedenti alla Festa Maggiore, attraverso la Festa del Ciuccio, coinvolgendo tutte le realtà economiche, ed istituzionali".

"Così non è stato, e pian piano, invece, si è costruito uno scenario frammentato, fatto di tante piccole realtà non in relazione tra di loro - lamentano gli organizzatori -. In questi anni molte le soddisfazioni e molte le difficoltà che a volte hanno minato la nostra motivazione, ma non abbiamo mai mollato, abbiamo continuato comunque a divertirci, a crederci. Quest’anno però, dopo lunghe riflessioni, abbiamo ritenuto opportuno che fosse giunto il momento di prendere una pausa, per riflettere, fermarci e ripensare alla festa che noi vorremmo, per tornare a sorridere, e a divertirci, in primis per noi stessi".

"Essendo abituati a superare sempre i nostri limiti con idee in continua evoluzione, fermarci è sembrata l’unica soluzione valida per ricaricare le batterie e il nostro entusiasmo, che dal principio è stato il nostro motore. Non avendo fazioni politiche di appartenenza, pare che non siamo riusciti a trasmettere il giusto entusiasmo sia alla civica amministrazione (impegnata in più prestigiose kermesse), sia ai terlizzesi stessi. Per noi tutti ciò rappresenta un rammarico, ma il dolore si sa è propedeutico al cambiamento e alla rinascita - riflette l'associazione -. Siamo convinti che l’anno prossimo torneremo con una Festa del Ciuccio e ci piacerà tanto continuare a ideare e progettare insieme alla comunità. Noi continuiamo a credere che Terlizzi, siano i terlizzesi, ed è da terlizzesi innamorati che continueremo a pensare".

Lascia il tuo commento
commenti