Il 21 luglio nel Chiostro della Clarisse

"Scatti e atmosfere del '700": Terlizzi celebra il suo affrancamento dai feudatari

La manifestazione, organizzata da Terlizzi Libero Feudo, rievocherà l'atmosfera di un evento che ha cambiato la storia della nostra città

Attualità
Terlizzi lunedì 08 luglio 2019
di La Redazione
terlizzi libero feudo
terlizzi libero feudo © terlizzi libero feudo

L'associazione "Terlizzi Libero Feudo" organizza una manifestazione per celebrare lo storico affrancamento della nostra città dai feudatari.

"Siamo nella metà del XVIII secolo, Terlizzi è feudo sin dal 1073. Costanza Eleonora Giudice Caracciolo, ultima feudataria di Terlizzi, muore senza lasciare eredi diretti, i suoi beni, devoluti al demanio, vengono banditi all'asta - recita un comunicato -. I nobili terlizzesi si uniscono per poter riscattare la città e ottengono un prestito con cui la compreranno. A capo della intera operazione vi è il barone De Gemmis. Il prete don Filippo Lioy annota sul diario di famiglia l'avventura acquisizione della città, sindaco Antonio Scalera, era il 21 luglio 1779 (il contratto formale porta la data del 30 ottobre dello stesso anno)".

Sono passati 240 anni da quella data fondamentale per la nostra città e il 21 luglio "Terlizzi Libero Feudo", sotto la direzione di Giada Del Re, promotrice e direttore artistico, riporterà l'attenzione della comunità, come da alcuni anni a questa parte, su un evento storico che ha influenzato in maniera decisiva il suo destino.

In collaborazione con l'associazione turistica Pro Loco Unpli Terlizzi, il Comitato Festa Patronale Maria SS. di Sovereto, Auser Terlizzi e il complesso bandistico Gisonda, l'evento "Scatti e Atmosfere del '700", giunto alla quarta edizione, rievocherà attraverso immagini e musiche le atmosfere di "un secolo d'oro in cui il popolo era unito nel comune intento di acquisire la propria libertà".

La kermesse prevede, oltre alla rievocazione storica e a incontri a carattere culturale, la creazione di abiti d'epoca e una mostra fotografica a cura di Franco De Marco, che si terrà il prossimo 21 luglio nel Chiostro delle Clarisse, "una vetrina sul passato che incanterà i visitatori", preannuncia l'associazione. "Pizzi e stoffe di pregio, sapientemente cuciti secondo ricerche storiche, faranno apprezzare le cura degli abiti di un'epoca in cui nulla veniva lasciato al caso ed ogni variazione era segno di una diversa classe sociale di appartenenza - illustra ancora Terlizzi Libero Feudo, che anticipa -: "il quartetto d'archi Sinfonie d'Epoca, diretto dal maestro Giuseppe De Lucia, farà risuonare tra le pieghe damascate e le pietre squadrate melodie emozionanti, accompagnate dalla voce del tenore Girolamo Binetti".

"Chissà che le sonorità oniriche possano far rivivere lo stesso sentimento di unione e collaborazione costruttiva tra i cittadini terlizzesi. Guardare al passato può solo aiutarci a migliorare il nostro futuro", si conclude, con un auspicio, la nota degli organizzatori, dando appuntamento al 21 luglio, a partire dalle 19, nel Chiostro della Clarisse, in Piazza Cavour, a Terlizzi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria De Nicolo ha scritto il 08 luglio 2019 alle 15:57 :

    Complimenti agli organizzatori. Sono di Terlizzi, ho ormai quasi 80 anni e non conoscevo questa pagina di Storia della mia città. Complimenti. Ormai vivo fuori da troppi anni ma il mio cuore è a Terlizzi e tutto questo mi riempie di gioia e mi inorgoglisce. Bello sarebbe far conoscere questa Storia anche fuori dai confini nazionali. W l'Italia, W la Democrazia W Terlizzi Rispondi a Maria De Nicolo