Ieri

Festa dell'albero, gli studenti del Volta-de Gemmis discutono di ambiente e piantano un ulivo

La manifestazione tenutasi ieri nella sede terlizzese dell'istituto è stata organizzata in collaborazione con l'associazione L'Altritalia Ambiente

Attualità
Terlizzi martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
Festa dell'albero, gli studenti del Volta-de Gemmis discutono di ambiente e piantano un ulivo
Festa dell'albero, gli studenti del Volta-de Gemmis discutono di ambiente e piantano un ulivo © volta de gemmis

Ieri mattina nella sede del plesso di Terlizzi del nostro Istituto Volta-de Gemmis gli alunni delle classi I Agro, III e V Elettrici hanno partecipato alla manifestazione “La Giornata dell’albero”,

Promossa dall’associazione ambientalista L'Altritalia, la manifestazione si è suddivisa in due distinti momenti, il primo dedicato al dibattito informativo, con l'obiettivo di sensibilizzare i giovani alle tematiche della sostenibilità ambientale; la seconda parte, di carattere più pratico, ha visto la piantumazione di un albero d’ulivo nei giardini della scuola.

La rappresentanza dell'associazione Altritalia Ambiente è stata accolta nell’aula magna dal professor Picca, referente di plesso, che ha fatto gli onori di casa porgendo agli intervenuti il saluto della Dirigente Scolastica Giovanna Palmulli, impossibilitata a presenziare per impegni istituzionali.

Relatori nel dibattito il presidente dell’associazione Giuseppe Scagliola e l’agronomo Michele Volpe: il primo ha stimolato i giovani sottolineando l’importanza della tutela dell’ambiente, condizione fondamentale per l’esistenza stessa della vita sul nostro pianeta che dev'essere garantita da parte sia delle istituzioni (anche alla luce delle normative di legge vigenti che puntano a preservare il verde), ma perseguita anche attraverso forme di “adozione volontaria” delle piante da parte dei cittadini.

Volpe, da parte sua, ha arricchito il dibattito parlando delle malattie che colpiscono le piante, in particolar modo della famigerata xylella, che ha attaccato gli ulivi della Puglia, descrivendo lo stato dell’arte e parlando delle sperimentazioni in atto per combatterla.

Da ultimo c'è stata la piantumazione, con la messa a dimora di una pianta d’ulivo della varietà “Leucolea". una varietà di ulivo molto antica, dai cui frutti, olive bianche, i frati producevano l’olio per alimentare le lampade nei monasteri.

Nei prossimi giorni la formula di questa “festa” dedicati agli alberi sarà replicata anche nella sede centrale del Volta-de Gemmis, affinché - si legge in un comunicato dell'istituto - "le tematiche ambientali e di salvaguardia del verde si radichino nelle coscienze dei giovani e non solo".

Lascia il tuo commento
commenti