La decisione

Fer.Live, Puliamo Terlizzi: «Ci costituiremo in sede civile contro la discarica»

«Abbiamo notizia che anche il Comune di Terlizzi interverrà nel procedimento, ma manca ancora l'ufficialità»

Attualità
Terlizzi domenica 11 marzo 2018
di La Redazione
discarica di materiali ferrosi
discarica di materiali ferrosi © n. c.

Prosegue la battaglia contro la discarica che l'azienda Fer.Live vorrebbe realizzare in una cava, in territorio bitontino, a poco meno di tre chilometri da Sovereto, in un'area agricola nei pressi del torrente Marisabella (Lama Balice). Nella vertenza è impegnato il comitato No Fer.Live, a cui sono associate anche alcune associazioni terlizzesi, tra cui Legambiente, il Comitato Borgo di Sovereto e Puliamo Terlizzi.

Proprio il collettivo scrive in una nota: "L'Associazione ha dato mandato ad un legale di fiducia, l'avvocato Rossella Chieffi di rappresentarla nell'udienza che si terrà il 19 aprile innanzi al Consiglio di Stato ribadendo le ragioni contrarie già espresse nei Consigli Comunali di Terlizzi e Bitonto rispettivamente a novembre e gennaio".

"Abbiamo notizia che anche il Comitato di Bitonto e il Comitato di Quartiere 'Borgo di Sovereto' interverranno nel procedimento con la loro costituzione, opponendosi al ricorso della Società proponente e in favore del Comune di Bitonto (il cui oggetto è il diniego della Valutazione di Impatto Ambientale da parte della Città Metropolitana). Nel procedimento interverrà anche il Comune di Terlizzi che però al momento non ha ancora ufficializzato la decisione attraverso una nota".

Lascia il tuo commento
commenti