Il giovane avvocato terlizzese è morto in un incidente stradale nel 2014

Una giovane andriese vince il concorso “Antonio Grieco… In memoriam”

La Borsa di Studio in ricordo del giovane terlizzese prematuramente scomparso è stata assegnata martedì 28 febbraio nel corso di una pubblica cerimonia: la vincitrice è l'avvocato Simona Aduasio

Attualità
Terlizzi giovedì 02 marzo 2017
di La Redazione
La giovane avvocatessa andriese Simona Aduasio vincitrice del concorso “Antonio Grieco…In memoriam”
La giovane avvocatessa andriese Simona Aduasio vincitrice del concorso “Antonio Grieco…In memoriam” © n.c.

Lo scorso martedì 28 febbraio 2017 si è tenuta la cerimonia per il conferimento del premio per la prima edizione del concorso “Antonio Grieco... In memoriam”, istituito dall’Ordine degli Avvocati di Trani su iniziativa della signora Maria Giuseppe Mastrorilli, madre del compianto Antonio, allo scopo di onorarne la memoria.

La prima edizione del concorso ha avuto ad oggetto la redazione di un elaborato dattiloscritto in materia deontologica, sul tema “Riserbo e segreto professionale alla luce dell’art. 28 del codice deontologico forense”. La Borsa di Studio intende conservare e onorare la memoria di Antonio Grieco, giovane avvocato prematuramente scomparso nel novembre 2014. 

Onorare la sua memoria attraverso uno strumento di promozione della conoscenza, dello studio, dell’impegno intellettuale è un omaggio alle passioni da lui più intensamente coltivate durante la sua breve vita: la ricerca del vero, la sfida ai luoghi comuni, l’incontro. 

La Giuria – composta dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Trani, Avv. Tullio Bertolino, dalla Consigliera del medesimo Ordine, Avv. Valentina Gesmundo, e dalla madre dell’Avv. Antonio Grieco, Sig.ra Maria Giuseppe Mastrorilli – ha individuato l’Avv. Simona Aduasio quale autrice del miglior elaborato.

In seguito alla consegna del premio da parte della signora Mastrorilli, madre dell’Avv. Antonio Grieco, la giovane avvocatessa andriese Simona Aduasio ha esposto la propria tesi sul tema del riserbo e segreto professionale, principio cardine dell’ordinamento deontologico forense.

La cerimonia di premiazione ha visto la presenza, oltre che dei componenti della Giuria, anche dell’Avv. Donato De Tullio, Consigliere Segretario dell’Ordine degli Avvocati di Trani, e dell’Avv. Francesco Logrieco, Vice Presidente del Consiglio Nazionale Forense.

Lascia il tuo commento
commenti