Sabato 25 settembre alle 9 e 30

Puliamo il Mondo 2021, Legambiente consegna alla città l'area bonificata de La Padula

i volontari del Circolo "Amici di Vito e Clara" promuovono un intervento di rimozione dei rifiuti presenti lungo la Strada Comunale Specchione e la Strada Comunale Padula. Dopo ci sarà la cerimonia di consegna al Comune

Attualità
Terlizzi venerdì 24 settembre 2021
di La Redazione
Puliamo il Mondo 2021, Legambiente consegna alla città l'area bonificata de La Padula
Puliamo il Mondo 2021, Legambiente consegna alla città l'area bonificata de La Padula © n. c.

Sabato 25 settembre, nell’ambito della annuale e storica campagna nazionale di Legambiente “Puliamo il Mondo”, conosciuta a livello internazionale come “Clean Up the World”, una delle maggiori campagne di volontariato ambientale nel mondo, i volontari del Circolo Legambiente di Terlizzi "Amici di Vito e Clara" promuovono un intervento di rimozione dei rifiuti presenti lungo la Strada Comunale Specchione e la Strada Comunale Padula, in Contrada La Padula a Terlizzi.

L’appuntamento è aperto a chiunque voglia unirsi al gruppo per restituire dignità e bellezza a questi due chilometri di territorio, è alle ore 9.30 all’imbocco della Strada Comunale Specchione dalla Via Appia Traiana. Il Circolo terlizzese di Legambiente doterà gratuitamente tutti i partecipanti di guanti, pettorine e cappellini “Legambiente”, mascherine e sacchi per la raccolta rifiuti “Puliamo il Mondo”.

La scelta del sito non è casuale, in zona è infatti situata l’area che l’associazione ambientalista ha ricevuto in adozione gratuita dal Comune l’anno scorso e sulla quale nei mesi scorsi ha provveduto, con il fondamentale supporto tecnico e operativo della ditta Floralia Sas, ad eseguire importanti opere di rinaturalizzazione affinché il sito possa tornare ad assolvere a quella importante funzione ecologica che aveva fino a qualche decennio fa: l’incolto e l’abbandono lasciano il posto a cipressi, alberi di ligustro, eugenie, cespugli di quercia, piante di fichi d’india, ulivi, massi ornamentali e migliaia di piantine di lavanda, che impreziosiscono le aree in uno sviluppo armonico, dando vita al Parco La Padula, pronto per essere consegnato alla città.

Concluso l’intervento di rimozione rifiuti, infatti, alle ore 11.30 circa, alla presenza dell’amministrazione comunale e con la benedizione di Don Gianluca D’Amato, l’associazione procederà alla simbolica "consegna alla città" del Parco La Padula, la nuova oasi naturalistica dei terlizzesi lontana dal caos cittadino, a due passi dalla Via Appia Traiana.

“Abbiamo pensato di inaugurare Parco La Padula in occasione di “Puliamo il Mondo” che si svolge in tutta Italia dal 24 al 26 settembre. Il 25 settembre sarà una bella giornata per Terlizzi, non solo dal punto di vista meteorologico, restituiremo doppiamente bellezza alla Contrada La Padula: con la rimozione dei rifiuti presenti a bordo strade e con la simbolica consegna ai cittadini del Parco, già fruibile da tutti. Il Parco è ecosostenibile, la necessaria energia elettrica sarà fornita da un pannellino solare, e il traffico veicolare sulla Strada Comunale Padula sarà “alleggerito”. Non svelo tutti i particolari, scopriamolo insieme sabato”, il commento e l’invito di Michelangelo Guastamacchia, presidente del Circolo Legambiente di Terlizzi “Amici di Vito e Clara” APS – “Il Parco è in continua evoluzione, ci saranno a breve nuove piantumazioni e nuove installazioni che renderanno ancora più piacevole la sosta nel Parco. A nome di tutti i soci della nostra associazione ringrazio di cuore la ditta Floralia, azienda altamente qualificata nei lavori di sistemazione a verde, per aver messo gratuitamente a disposizione di Legambiente Terlizzi e dell’intera comunità le proprie professionalità, esperienza ed operatività nell’allestimento delle aree, conclude Guastamacchia.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 24 settembre 2021 alle 09:39 :

    Limitarsi a trattare il complesso crema dei rifiuti con uno slogan iniziative autopromozionali non permette di ragionare. Il business si realizza nel dopo raccolta, con discariche e riciclo. Affari di ogni tipo. Non è solo questione di ripulire qualcosa. Rispondi a Franco