Si è svolto questa mattina il Tavolo Permanente Regionale con i protagonisti del mondo della scuola

Nuovo anno scolastico, l'assessore Leo: «Sarà in presenza»

Dal 23 agosto vaccinazione per gli studenti dai 12 ai 18 anni. Trasporti: «Qualora si decidesse di scaglionare l’orario d’ingresso saranno garantiti i mezzi di trasporto per ogni fascia oraria»

Attualità
Terlizzi martedì 20 luglio 2021
di La Redazione
Banchi di scuola
Banchi di scuola © n.c.

Si è svolto questa mattina il Tavolo Permanente Regionale per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022, alla presenza dell’assessore all’Istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo, dell’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia, delle organizzazioni sindacali e dei protagonisti del mondo della scuola. Tra i temi trattati, legati all’emergenza Covid 19, si è discusso di vaccinazione del personale scolastico e degli studenti, dei trasporti e dei TOSS (Team operatori sanitari scolastici).

«L’anno scolastico che sta per cominciare sarà in presenza. Questo è il mio impegno», ha rassicurato così gli intervenuti l’assessore Leo. «L’anno appena passato – continua Leo - è stato incentrato sulla tutela della salute dei ragazzi e delle ragazze, dei docenti e del personale scolastico. Abbiamo cominciato a mettere in sicurezza tutto il mondo della scuola. L’abbiamo fatto partendo dalla campagna di vaccinazione dei docenti e del personale scolastico e siamo stati la prima Regione a farlo. Adesso continueremo, seguendo il piano vaccinale, con la vaccinazione degli studenti della fascia 12/18 anni a partire dal 23 agosto. È importante che i ragazzi siano coperti almeno da una prima dose di vaccino e, se possibile, anche dalla seconda prima dell’avvio dell’anno scolastico. L' obiettivo è quello di raggiungere tutti gli studenti per poter garantire un anno scolastico in presenza ma che sia in massima sicurezza».

«Un altro punto importante è quello dei trasporti - spiega l’assessore - Qualora si decidesse di scaglionare l’orario d’ingresso saranno garantiti i mezzi di trasporto per ogni fascia oraria. Il piano è pronto e le risorse ci sono per poter lavorare in sicurezza. Vorrei infine concludere – chiude Leo - con un’importante rassicurazione circa la continuazione dell’organico Covid che dovrebbe confermato almeno fino a dicembre. Noi siamo pronti per ripartire in presenza”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 20 luglio 2021 alle 07:49 :

    Siamo passati d'un colpo dalla scuola dell'obbligo di frequenza a quella dell'obbligo di vaccino. E il vaccino sarà obbligatorio per davvero, la frequenza un po' meno. Rispondi a Maria P.

    gioacchino ha scritto il 22 luglio 2021 alle 04:28 :

    se si fosse scelta la via de vaccino obbligatorio, ci sarebbero state meno varianti in gioco. si serebbe tornati tutti a scuola o al lavoro in totale sicurezza. purtroppo per dar fiato e ascolto a stuoli di capre ignoranti, trasversalmente distribuite, si metterà non solo a repentaglio la riuscita della campagna vaccinale ma anche tutta la vita sociale, culturale, economica del paese. e sono quasi certo, ma mi gratto a pelle, che ai primi tempi autunnali ... mamma mia, non lo voglio nemmeno pensare ... Rispondi a gioacchino

    Marco ha scritto il 22 luglio 2021 alle 16:14 :

    Chi ha dato ascolto a chi? In realtà i vertici regionali non hanno ascoltato nessuno e sono andati avanti con la scienza di Lopalco e la testardaggine di Emiliano. Rispondi a Marco