Orgoglio cittadino

Il terlizzese Gioacchino Visaggi è il nuovo violino dell'Orchestra dell’Accademia della Scala

Il prestigioso ruolo è stato assegnato al 22enne terlizzese Gioacchino Visaggi a seguito di una pubblica audizione

Attualità
Terlizzi domenica 20 giugno 2021
di La Redazione
Il terlizzese Gioacchino Visaggi nuovo violino dell'Orchestra dell’Accademia della Scala
Il terlizzese Gioacchino Visaggi nuovo violino dell'Orchestra dell’Accademia della Scala © n. c.

L'Orchestra dell’Accademia della Scala a Milano, presso l’omonimo teatro meneghino, avrà un nuovo violino terlizzese.

Il prestigioso ruolo è stato assegnato al 22enne terlizzese Gioacchino Visaggi a seguito di una pubblica audizione. L'importante risultato si somma ai numerosi riconoscimenti ottenuti dal giovane musicista, già primo violino presso l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, e da anni impegnato in concerti con artisti di prestigio internazionale, in Italia e in Europa. 

"Le radici dell’Accademia Teatro alla Scala - si legge sul sito dell'istituzione musicale - affondano nel 1813, quando il Teatro aprì la Scuola di Ballo, oggi riconosciuta fra le più prestigiose istituzioni a livello internazionale per la formazione coreutica; negli anni Cinquanta del ‘900, con la creazione della scuola dei “Cadetti della Scala“, Arturo Toscanini volle dare continuità storica alla tradizione musicale italiana, sempre nell’ottica di favorire la crescita di giovani talenti, vera vocazione scaligera. L' Accademia Teatro alla Scala, oggi presieduta da Giuseppe Vita e diretta da Luisa Vinci, è considerata fra le istituzioni più autorevoli per la formazione di tutte le figure professionali che operano nello spettacolo dal vivo: artistiche, tecniche e manageriali".

Diplomatosi in violino appena diciottenne col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore per meriti artistici, Gioacchino “Ninni” Visaggi, ha studiato sotto la guida di Carmine Scarpati e si è perfezionato in tempi successivi con Massimo Quarta, Francesco D’Orazio, David Romano Salvatore Quaranta, Andrea Obiso e Mario Montore. I suo repertori spaziano dal barocco alla musica contemporanea. Vincitore delle audizioni presso l’Orchestra Giovanile italiana, con cui ha ricoperto il ruolo di prima parte e altra spalla in un concerto effettuato nel 2019 alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel Salone dei Corazzieri del Quirinale a Roma. In questi anni si è imposto in diversi concorsi nazionali ed internazionali. Adesso il suo talento avrà il più importante palcoscenico. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • P.M. ha scritto il 20 giugno 2021 alle 18:01 :

    Congratulazioni! Il giovane talento terlizzese si afferma in un Teatro di prim'ordine. Risultato straordinario derivato da studio, impegno e determinazione. La gioventù che ci piace. Complimenti ai suoi genitori. Rispondi a P.M.

  • Nicolò Altamura ha scritto il 20 giugno 2021 alle 06:13 :

    Complimenti ed auguri per la tua splendida e prestigiosa carriera artistica. Rispondi a Nicolò Altamura