Determinante è stato l’impiego di due elicotteri che hanno integrato e supportato l’azione delle pattuglie sul terreno

Pasqua, 400 carabinieri impegnati nei controlli anti-assembramenti nelle province di Bari e Bat

I controlli, oltre a essere attivi nell’intera giornata di Pasqua, saranno più incisivi soprattutto nella mattinata della Pasquetta, al fine di prevenire l’esodo per eventuali gite fuori porta

Attualità
Terlizzi lunedì 05 aprile 2021
di La Redazione
Attività di controllo preventiva e repressiva svolta dai Carabinieri
Attività di controllo preventiva e repressiva svolta dai Carabinieri © Carabinieri

Nelle province di Bari e Bat, la giornata di Pasqua ha visto impegnati, già dalle prime ore, più di 400 militari dell’Arma dei Carabinieri per garantire la sicurezza alla cittadinanza nonché il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19.

Numerosi i controlli effettuati e tuttora in corso. Determinante è stato l’impiego di due elicotteri che hanno integrato e supportato l’azione delle pattuglie sul terreno.

I controlli per il contenimento alla diffusione del Covid, ma anche attività di contrasto alla criminalità, svolti nella vigilia pasquale, per i quali vi è stato uno spiegamento di 160 militari, con utilizzo di 70 veicoli d’istituto, supportati nel capoluogo Barese da militari dell’Esercito Italiano, hanno portato al conseguimento dei seguenti risultati: 458 mezzi controllati; 770 persone controllate; 14 esercizi pubblici controllati; contestate 81 violazioni al Dpcm.

Due persone denunciate in stato di libertà (una nella provincia di Bari ed una nella provincia Bat) per l’inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione perché in quarantena a causa della positività al Covid; nove le persone segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo per uso di sostanza stupefacente; una persona arrestata per maltrattamenti in famiglia e rapina.

I controlli, oltre a essere attivi nell’intera giornata di Pasqua, saranno più incisivi soprattutto nella mattinata della Pasquetta, al fine di prevenire l’esodo per eventuali gite fuori porta.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cataldi Angela ha scritto il 05 aprile 2021 alle 12:39 :

    Che pagliacciata!!!! Tutte le attività chiuse per evitare assembramenti e i bar aperti !!! Tanti e tanti di quei ragazzi senza mascherina....ovviamente!!! E le pattuglie che girano per il paese,guardano e fanno finta di nulla. Rispondi a Cataldi Angela

  • Maria P. ha scritto il 05 aprile 2021 alle 07:42 :

    In fondo anche ai carabinieri impegnati in questa opera è stata tolta la Pasqua e la bellezza dello stare in famiglia. C'è poco da esultare. Essi impediscono agli altri di fare quello che è stato loro impedito. E tutti soffriamo. Rispondi a Maria P.