L'analisi

Zona rossa: -60% di mobilità rispetto a una settimana fa. 250% in più rispetto al 2020

Nelle ultime due domeniche di zona gialla notevole afflusso di traffico in entrata da Barletta (24%), Bisceglie (24%), Andria (19%), Molfetta (15%) e poi Corato, Trinitapoli e Canosa di Puglia

Attualità
Terlizzi martedì 23 marzo 2021
di Donato De Ceglie
Enel X & HERE – City Analytics Mappa di Mobilità
Enel X & HERE – City Analytics Mappa di Mobilità © EnelX

A una settimana dall’inizio del nuovo Lockdown (zona rossa) in molte regioni italiane, le misure restrittive previste dal Governo per contenere la pandemia continuano a incidere sugli spostamenti ma con impatti differenti a seconda dei territori presi in esame. In Italia durante la settimana si è assistito a una complessiva diminuzione dei movimenti nelle regioni rosse rispetto alla settimana precedente e alla normalità pre-Covid con qualche eccezione. Nonostante ciò nessuna regione registra cali paragonabili al lockdown di marzo/aprile/maggio 2020 e il numero di spostamenti è ancora più che doppio in rispetto a quel periodo.

Grazie a quanto rilevato da "City Analytics - Mappa di mobilità” - di Enel X e HERE Technologies - è possibile stimare la variazione degli spostamenti e dei chilometri percorsi dai cittadini sul territorio nazionale, regionale, provinciale e comunale. Tra i territori passati dal giallo al rosso, la regione rossa su cui risulta aver inciso di meno lo stop del Governo è la Puglia, con un incremento dell’1% di spostamenti rilevati ieri rispetto alla settimana precedente e un -15% rispetto periodo pre-Covid, e comunque +131% rispetto al Lockdown del secondo trimestre del 2020.

Trani nella giornata di domenica 21 marzo ha registrato un - 62 % rispetto allo stesso giorno della settimana precedente e comunque un + 251% rispetto al periodo del lockdown del 2020. Nelle due domeniche precedenti invece, in zona gialla, le percentuali sono nettamente superiori. La domenica più "affollata" è sul calendario fissata al 14 marzo: + 7% rispetto alla domenica precedente e + 821% rispetto al lockdown del 2020. Tra gli altri dati che è possibile estrapolare dalla mappa interattiva disponibile ci sono i flussi in entrata suddivisi in media così: da Barletta (24%), Bisceglie (24%), Andria (19%), Molfetta (15%) e poi Corato e a seguire altre città a nord della provincia. Curioso evidenziare quanto l'area più critica registrata per situazioni di stallo del traffico sia via sant'Annibale Maria di Francia (già via Corato) e parte di via delle Forze Armate quindi in corrispondenza con gli svincoli della 16bis di Trani Centro: le zone in cui raramente - se non nel pieno del lockdown 2020 - vengono effettuati controlli all'accesso della città con varchi o posti di blocco, per impossibilità logistiche.

A supporto dell’emergenza pandemica da COVID-19, Enel X, la global business line innovativa del Gruppo Enel e HERE Technologies, leader globale nei servizi di dati geografici e di mappatura, hanno lanciato “City Analytics - Mappa di mobilità” una soluzione che, a partire dall’analisi dei Big Data, stima diversi macro-indicatori di mobilità tra cui la variazione degli spostamenti e dei chilometri percorsi dai cittadini sul territorio nazionale, regionale, provinciale e comunale. La soluzione si aggiunge alla suite City Analytics, realizzata da Enel X per le Pubbliche Amministrazioni e per la pianificazione urbana. La messa a disposizione della mappa, a titolo completamente gratuito, è stata prorogata fino al 30/06/2021, a causa del rinnovato stato di emergenza.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • #terlizziperbene ha scritto il 23 marzo 2021 alle 11:33 :

    Fino al 6 aprile 2021, in zona rossa sono consentiti esclusivamente i seguenti spostamenti: per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra Regione o Provincia autonoma) oppure per il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Rispondi a #terlizziperbene

  • Mario P. ha scritto il 23 marzo 2021 alle 07:01 :

    Signor Sindaco Gemmato. (La chiamo Signor Sindaco perché mi da fastidio che alcuni la chiamino ninni). La domenica mattina non so Lei che impegni ha, ma perché non si fa un giro in macchina e non vede con i suoi occhi quanta gente che staziona davanti o nei pressi dei bar IN PIENA ZONA ROSSA. E il passeggio in villa perché viene tollerato? PERCHE ? In zona rossa si dovrebbe uscire solo per i noti motivi, non per cazzeggiare davanti ai bar o per lo struscio in villa. E poi ci chiediamo perché i contagi non diminuiscono. Iniziamo nel nostro piccolo, in un piccolo centro come terlizzi a rispettare i decreti. Rispettare e FARLI RISPETTARE caro SIGNOR SINDACO. Rispondi a Mario P.

    Franco ha scritto il 23 marzo 2021 alle 09:26 :

    Signor Mario P. ma lei non ha di meglio da fare la domenica mattina piuttosto che andare in giro a sorvegliare i suoi concittadini. È da mesi che ci tormenta sotto nomi diversi. Rispondi a Franco

    Mario P. ha scritto il 23 marzo 2021 alle 14:26 :

    La domenica mattina sono in bicicletta molto lontano da terlizzi, ma so lo stesso come vanno le cose. Aperitivi e struscio a iosa. Mi saluti tanto la signora maria. P. ovviamente..... Rispondi a Mario P.

    Gaetano ha scritto il 24 marzo 2021 alle 15:22 :

    E cosa ci fai in giro con la bici fuori Terlizzi? Necessità? Se così non fosse stai a casa anche tu.

    Maria P. ha scritto il 23 marzo 2021 alle 21:00 :

    Stai interpretando a tuo modo uno dei tanti personaggi del tuo teatrino social, ne hai altri ancora? Prima di stancarti, gli altri li hai già stancati.

    Mario P. ha scritto il 23 marzo 2021 alle 11:11 :

    La lingua batte dove il dente duole..... Rispondi a Mario P.