Domani il sit in davanti al Comune

Mancati pagamenti, il personale della mensa scolastica è in stato di agitazione

Il sindacato di categoria Filcams Cigl proclama per domani lo stato di agitazione del personale del servizio di refezione scolastica del Comune di Terlizzi

Attualità
Terlizzi mercoledì 24 febbraio 2021
di La Redazione
Riprende la mensa scolastica a Molfetta
Riprende la mensa scolastica a Molfetta © n.c.

Il sindacato di categoria Filcams Cigl proclama per domani lo stato di agitazione del personale del servizio di refezione scolastica del Comune di Terlizzi.

Sarà inoltre indetta contestualmente un’assemblea in sit–in davanti al Comune di Terlizzi dalle 11 alle 13 e 30 di domattina. La protesta, precisa il sindacato, si terrà nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale e dei Dpcm in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19. 

La questione è quella del mancato pagamento "a tutt’oggi da parte dell’azienda Capital srl", affidataria del servizio di mensa negli istituti scolastici terlizzesi, "della retribuzione del mese di Gennaio 2021 in violazione di quanto disposto dal vigente Ccnl dei settori pubblici esercizi, ristorazione collettiva e commerciale e turismo, nonostante i numerosi solleciti e diffide legali di questa O.S. inoltrate anche al Comune di Terlizzi in qualità di stazione appaltante obbligata in solido". 

"Considerato che tali inadempienze contrattuali da parte dell’azienda assegnataria del servizio di refezione scolastica del Comune di Terlizzi si ripetono in modo sistematico ogni mese (nell’indifferenza ed inerzia dell’Amministrazione comunale) e che stanno determinando gravi ricadute economiche sui lavoratori operanti sull’appalto e sulle loro famiglie, questa O.S. ha proclamato lo stato di agitazione del personale di che trattasi e continuerà con le iniziative di lotta e le azioni legali nei confronti della Capital srl e del suddetto Comune  (in qualità di stazione appaltante obbligata in solido) fino a quando non verrà ristabilita la puntualità nei pagamenti degli stipendi ai lavoratori, in ossequio a quanto previsto dalle norme contrattuali e di legge", annuncia la Filcams Cgil.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • G.pp ha scritto il 25 febbraio 2021 alle 07:46 :

    Siamo alle solite ( e chi ci paga ) la ditta o chi gli a dato l'affidamento? E i cittadini pagano le tasse ( e io pago disse Totò ) Rispondi a G.pp