Lutto in città

Il dolore di Terlizzi per Michelangelo e Michele, ragazzi umili e generosi

La morte improvvisa, avvenuta a poche ore di distanza l'altro ieri, di Michelangelo Cataldo, 42 anni, e Michele Colasanto, 44, ha lasciato sgomenta la comunità cittadina

Attualità
Terlizzi sabato 30 gennaio 2021
di La Redazione
Il dolore di Terlizzi per Michelangelo e Michele, ragazzi umili e generosi
Il dolore di Terlizzi per Michelangelo e Michele, ragazzi umili e generosi © n. c.

Morire a poco più di 40 anni, all'improvviso. È la tragica sorte capitata, nella stessa mattina, a Michelangelo Cataldo e a Michele Colasanto, entrambi piuttosto conosciuti tra i terlizzesi della loro generazione. La loro morte, avvenuta a distanza di pochissime ore, ha suscitato grande dolore e commozione nella comunità cittadina. 

Michelangelo Cataldo, 42 anni, è stato colpito da un infarto e lascia purtroppo la giovane compagna incinta di una bambina. Chi lo ha conosciuto può testimoniare quanto fosse umile e dolce e il suo sorriso aperto e accogliente, ma chi lo frequentava sa anche quanti interessi avesse e quanto profondo fosse il suo animo. Una delle sue più grandi passioni era la musica, specie il grunge, il metal, le band anni '80 e '90, mentre nella prima gioventù aveva frequentato a lungo l'associazione cattolica della cattedrale, dove aveva stretto le prime e durature amicizie. "Sei stato l'amico perfetto, l'amico dei miei 20 anni e della maturità, l'amico delle cazzate e l'amico dei discorsi seri", è la descrizione perfetta di un vecchio amico sui social. "Proprio ora che si iniziava ad essere grandi e a fare discorsi più seri e diversi", aggiunge desolato un altro compagno.   

Da qualche anno Michelangelo si era anche avvicinato al surf, diventando in poco tempo un frequentatore abituale della scena barese. Stamattina, 30 gennaio, i suoi compagni di sport lo ricorderanno con un flash mob sulla spiaggia di "Pane e Pomodoro" a Bari. Questa celebrazione si terrà in occasione dell'evento nazionale "Sons of the ocean - Uniti per il mare" e sarà preceduta da un'azione di pulizia della spiaggia, dopo la quale gli amici si impegneranno - annunciano - in una "surfata simpatica per salutare un grande amico surfista". "Era un amante della musica, ci scambiavamo brani continuamente - ha raccontato un compagno di surf a "Repubblica" -. Era una persona spiritosa, faceva continuamente battute ma in realtà copriva il suo vero essere: una persona profonda. Sarebbe stato un papà meraviglioso". 

Michele Colasanto, ebanista, aveva 44 anni ed era un uomo di cui tutti i conoscenti apprezzavano educazione, senso del dovere, generosità. Anche lui lascia prematuramente una compagna e un figlio piccolo. Di fronte a simili perdite non si può non avvertire una forte sensazione di impoverimento.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pasquale Cataldo ha scritto il 01 febbraio 2021 alle 07:48 :

    Grazie Ragazzi.Vi voglio bene Rispondi a Pasquale Cataldo

  • Vito ha scritto il 31 gennaio 2021 alle 15:02 :

    Un vuoto incolmabile...la.schiera degli angeli si è arricchita Rispondi a Vito

  • Angela Cataldi ha scritto il 30 gennaio 2021 alle 12:25 :

    Riposate in pace 🙏😔 Rispondi a Angela Cataldi