All'interno del presidio ospedaliero

Covid, a Ruvo operativa la base dell'Unità speciale di continuità assistenziale

Il sindaco Chieco: Chieco: ​«Abbiamo chiesto alla Asl di Bari di autorizzare il prima possibile presso la postazione del drive through anche l’esecuzione dei test antigenici rapidi da parte dei medici di famiglia»​

Attualità
Terlizzi domenica 10 gennaio 2021
di La Redazione
ospedale di Ruvo
ospedale di Ruvo © n.c.

La base Usca (Unità speciale di continuità assistenziale) di Ruvo di Puglia è operativa: sono terminati i lavori di adeguamento delle strutture del presidio sanitario.

Lo annuncia il sindaco del comune confinante, Chieco. «Si tratta di un supporto sanitario di grande importanza per il nostro territorio» aggiunge il primo cittadino.

«Abbiamo inoltre chiesto alla Asl di Bari - prosegue - di autorizzare il prima possibile presso la postazione del drive through di via dei Floricoltori anche l’esecuzione dei test antigenici rapidi da parte dei medici di famiglia».

Inoltre, annuncia che sono arrivate le prime richieste di intervento per il nuovo servizio di assistenza domiciliare per persone non autosufficienti in isolamento causa Covid, «segno che si trattava di un servizio atteso» conclude.

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti