In regione Fitto vince il duello con Berlusconi

La composizione del nuovo consiglio regionale. Fuori Schittulli e Poli Bortone

Nessun terlizzese in Consiglio. Le liste pro Emiliano conteranno su 29 seggi: 13 al Pd, 6 per Emiliano sindaco di Puglia, 4 per Noi a sinistra, Popolari 3, La Puglia con Emiliano 3. Sette consiglieri per i grillini

Politica
Terlizzi martedì 02 giugno 2015
di La Redazione
Consiglio Regionale della Puglia
Consiglio Regionale della Puglia © n.c.

Ci sono volute circa 19 ore per lo spoglio delle schede ma, finalmente, la volontà degli elettori pugliesi è ufficiale.

Se da un lato la previsione della vittoria di Emiliano ha trovato conferma già dopo alcune ore dall’apertura delle urne, dall’altro per stabilire chi dovesse aggiudicarsi il secondo e il terzo gradino sul podio dei più suffragati si è dovuta attendere la conclusione degli scrutini di tutte le 4.016 sezioni pugliesi.

Alla fine Michele Emiliano è stato eletto nuovo presidente della Regione Puglia con il 47,12 % dei voti. Il rappresentante del centrosinistra è seguito, a distanza, da Antonella Laricchia del Movimento 5 stelle (18,42%), Francesco Schittulli con il 18,29%, Adriana Poli Bortone, con il 14,4%. Briciole per gli altri tre candidati: Riccardo Rossi è all'1,02%, Gregorio Mariggiò allo 0,45 e Michele Rizzi allo 0,3.

Per lunghe ore si sono contesi il secondo posto Antonella Laricchia (M5s) e Francesco Schittulli, ex presidente della provincia di Bari.

La sconfitta di Schittulli - che decreta anche la sua assenza in consiglio regionale - porta Laricchia a conquistare di diritto uno scranno nell'emiciclo pugliese. Con lei altri sei saranno gli esponenti del Movimento 5 Stelle che per la prima volta entreranno nel consiglio regionale.

Il Pd si conferma prima forza politica in Puglia, con il 18,81% dei consensi, seguito dal Movimento 5 stelle (16,33). In casa Emiliano si registra un sostanziale pareggio tra il partito renziano e le tre "liste del presidente": Emiliano sindaco di Puglia, Popolari e la Puglia con Emiliano spostano al centro l'asse di una coalizione che guarderà al 6,6% dei vendoliani di Noi a sinistra come contrappeso.

Forza Italia, con il 10,8% è la terza forza regionale, ma Berlusconi non sorride: i fittiani con le loro tre liste (Movimento Schittulli, Oltre con Fitto e Fratelli d'Italia) superano il blocco a sostegno di Adriana Poli Bortone. Il derby di centrodestra va quindi al parlamentare europeo di Maglie.

Ampiamente sotto la soglia di sbarramento, fissata a un 8% che di fatto esclude le forze minoritarie, le liste a supporto dei candidati Rossi, Mariggiò e Rizzi. La loro opposizione sarà fuori dall'aula. Lo stesso varrà per Francesco Schittulli e Adriana Poli Bortone: i due candidati del centrodestra sono entrambi fuori. Come, del resto, non siederanno in Consiglio anche i quattro candidati definiti "impresentabili".

Come sarà il nuovo consiglio regionale. Le liste collegate a Michele Emiliano conteranno su 29 seggi: Pd 13, Emiliano sindaco di Puglia 6, Noi a sinistra per la Puglia 4, Popolari 3, La Puglia con Emiliano 3. Sette i consiglieri per il Movimento cinque stelle (compreso quello di Antonella Laricchia, prima dei candidati  non eletti alla presidenza); sei quelli di Forza Italia e otto per i fittiani: quattro per Oltre con Fitto e altrettanti per il Movimento Schittulli-Area popolare.

La maggioranza con i consiglieri divisi per circoscrizioni:

Bari
Pd: Marco Lacarra, Mario Loizzo e Giovanni Giannini.
Sinistra per la Puglia: Guglielmo Minervini.
Emiliano sindaco di Puglia: Antonio Nunziante.
Popolari: Peppino Longo.
La Puglia con Emiliano: Alfonsino Pisicchio.

Bat
Sinistra per la Puglia: Domenico Santorsola.
Emiliano sindaco di Puglia: Sabino Zinni.
Pd: Filippo Caracciolo e Ruggiero Mennea.

Brindisi
Emiliano sindaco di Puglia: Mauro Vizzino.
Pd: Pino Romano e Fabiano Amati.

Foggia
Emiliano sindaco di Puglia: Leonardo Di Gioia.
Pd: Raffaele Piemontese e Paolo Campo.
Popolari: Napoleone Cera.

Lecce
Sinistra per la Puglia: Sebastiano Leo.
Emiliano sindaco di Puglia: Mario Pendinelli.
Pd: Sergio Blasi ed Ernesto Abaterusso.
Popolari: Salvatore Negro.
La Puglia con Emiliano: Paolo Pellegrino.

Taranto
Sinistra per la Puglia: Mino Boraccino.
Emiliano sindaco: Gianni Liviano.
Pd: Donato Pentassuglia e Michele Mazzarano.
La Puglia con Emiliano: Peppe Turco.

L'opposizione.
Movimento 5 Stelle: Antonella Laricchia, Mario Conca, Viviana Guarini, Grazia Di Bari, Rosa Barone, Christian Casili e Marco Galante.
Forza Italia: Domenico Damascelli, Nino Marmo, Maurizio Friolo, Giandiego Gatta, Andrea Caroppo e Francesca Franzoso.
Oltre con Fitto: Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Erio Congedo e Renato Perrini.
Movimento Schittulli: Francesco Stea, Giannicola de Leonardis, Giacomo Palese e Luigi Morgante.

Lascia il tuo commento
commenti