Ieri l'udienza con rito abbreviato

Operazione Pandora, il pm chiede 14 anni e 8 mesi per Gioacchino Baldassarre

Il dibattimento, in corso nell'aula bunker del Tribunale di Trani, riguarda imputati presunti affiliati al clan Diomede-Mercante e Capriati di Bari

Cronaca
Terlizzi martedì 18 giugno 2019
di La Redazione
carabinieri
carabinieri © n.c.

Celebrata ieri l'udienza del processo con rito abbreviato relativo all'operazione Pandora, effettuata un anno fa dai Carabinieri del Ros di Bari.

Il dibattimento, in corso nell'aula bunker del Tribunale di Trani, riguarda imputati presunti affiliati al clan Diomede-Mercante e Capriati di Bari. Il pubblico ministero Nitti ha chiesto la condanna di 91 imputati - con pene dai 6 anni ai 14 anni e 8 mesi - accusati a vario titolo di associazione mafiosa pluriaggravata, tentato omicidio, detenzione di armi, rapina, furto, lesioni personali, sequestro di persona e violazioni della sorveglianza speciale.

Tra le richieste di condanna più gravi, c'è quella che riguarda un terlizzese, Gioacchino Baldassarre (14 anni e 8 mesi), seguita da quelle nei confronti di Domenico Conte (14 anni) e Nicola Diomede (14 anni e 4 mesi), ritenuti dagli inquirenti a capo delle organizzazioni criminali.

Lascia il tuo commento
commenti