Operazione della Guardia di Finanza

Terremoto giudiziario al Comune, arrestati dirigente del settore finanziario e titolare Censum

Si sarebbero appropriati indebitamente dei versamenti per i tributi locali

Cronaca
Terlizzi giovedì 09 maggio 2013
di La Redazione
Guardia di Finanza.
Guardia di Finanza. © n.c.

Militari della Tenenza Guardia di Finanza di Molfetta, all'esito di una complessa attività coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare per i reati di peculato, tentata concussione ed abuso d'ufficio, nei confronti del dirigente del settore servizi finanziari e risorse del Comune di Terlizzi, Francesca Panzini, e di Vito Redavid presidente del consiglio di amministrazione della Censum, società concessionaria del servizio di riscossione dei tributi dello stesso Comune.

Nel corso delle indagini è stato acclarato che i due, in concorso tra di loro, e con la fattiva partecipazione dell'amministratore delegato della stessa società concessionaria, si appropriavano indebitamente di versamenti afferenti i tributi locali, anzichè riversarli nelle casse comunali terlizzesi, per un ammontare di circa 1,2 milioni di euro nel periodo 2011 e 2012.

In alcuni casi è stato appurato che i tributi incassati nel 2008, 2009 e 2010 venivano riversati al Comune con notevole ritardo (in media 230 giorni con un picco di 512 giorni.

Inoltre le somme introitate nel periodo dall'aprile 2010 a giugno 2011, di competenza del Comune, per un importo complessivo pari a 2.283.517 euro, venivano fatte transitare su un conto corrente intestato ad una società finanziaria riconducibile ai dirigenti della Censum, permettendo alla stessa società di distrarre il denaro pubblico ed utilizzarlo per fini finanziari.

L'attività investigativa ha disvelato gravissime e reiterate irregolarità nella gestione del servizio di riscossione tributi per conto del Comune di Terlizzi da parte degli amministratori della società concessionaria, nonchè la condotta omissiva perpetrata dal dirigente del settore servizi finanziari e risorse del Comune che avrebbe pervicacemente e scientemente omesso di effettuare i dovuti controlli contabili.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Nunzio D’Introno ha scritto il 24 maggio 2013 alle 11:01 :

    Signor Sindaco, ad oggi nessun dirigente che faccia parte della giunta o del consiglio si è dimesso -tranne che l’assessore Rutigliani. Come mai? distinti saluti Nunzio D’Introno Rispondi a Nunzio D’Introno

  • Nunzio D’Introno ha scritto il 14 maggio 2013 alle 11:25 :

    Si apprende la notizia pubblicata sulla Gazzetta del Mezzogiorno della sospensione dal servizio della dirigente Panzini -continuando a sbagliare-infatti un pubblico dipendente che sia stato arrestato,non può essere sospeso dal servizio,.tanto recita una decisione del Consiglio di Stato( n.36 depositata l’8 marzo 1996),perchè ancora nella fase delle indagini preliminari,e quindi la persona nei cui riguardi si svolgono indagini preliminari non può essere considerata un imputato,in sostanza la fase preliminare delle indagini si pone in uno stato preprocessuale.Ancora una volta il sindaco è stato,consigliato male. Nunzio D’Introno. Rispondi a Nunzio D’Introno

  • DON PEPPONE LO SFIGONE ha scritto il 14 maggio 2013 alle 08:10 :

    CARO NINNI ORA SE NON RIESCI A CHIUDERE IL BILANCIO E MEGLIO CHE DAI LE DIMISSIONI E VAI A CASA PERCHE DI CACCA CENE PARECCHIA SOTTO ORA DECIDIA LEI NOI CITTADINI FIDUCIA NE ABIAMO DATA TANTA E QUESTI SONO I RISULDATI E INUTILE IL DETTO NON SI SBAGLIA LIV A COR E MITT SARTASCIN SEMBR IEND ALLA MERD STM Rispondi a DON PEPPONE LO SFIGONE

  • Nunzio D’Introno ha scritto il 12 maggio 2013 alle 05:48 :

    Signor sindaco il giorno 4 us è entrato in vigore il decreto legislativo n.39/2012,che impone le dimissioni dai consigli e giunte comunali, di consiglieri e assessori che rivestono o svolgono funzioni dirigenziali in uffici pubblici o quantomeno porsi in aspettativa dal posto di lavoro.Viceversa,non ottemperando, tutti gli atti con firme di coloro che si trovano nella condizione illegittima sarebbero nulli o annullabili con spirito di collaborazione invio distinti saluti. Nunzio D’Introno Rispondi a Nunzio D’Introno

  • Nunzio D’Introno ha scritto il 11 maggio 2013 alle 10:16 :

    Se il PD -e tutta l’opposizione chiedono le dimissioni del sindaco -devono spiegare come mai difendevano la dirigente Pansini- la difficoltà del sindaco e che si è fidato dei suoi assessori,che ripeto non sembrano all’altezza della situazione.Queste le colpe del sindaco se ve ne sono. Nunzio D’Introno Rispondi a Nunzio D’Introno

  • vittorio lo stagnarello ha scritto il 11 maggio 2013 alle 08:33 :

    cari miei concittadini, dimostrate ancora una volta il qualunquismo che permea nel nostro paese,a volte mi chiedo se è meglio tale situazione o l’egemonia del Giovanni il Malandrino.....resto sempre dell’avviso che IL CONTROLLO ED L’INTERVENTO con gli strumenti che lo Stato dispone (Forze Armate e Forze dell’Ordine senza il garantismo per i reati) sono il must per una società: non me ne vogliate ma il fascismo non farebbe male... Rispondi a vittorio lo stagnarello

  • Nicolò Vallarelli ha scritto il 10 maggio 2013 alle 17:30 :

    "Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare." (Albert Einstein) Rispondi a Nicolò Vallarelli

  • nunzio d’introno ha scritto il 10 maggio 2013 alle 15:17 :

    Signor sindaco suggerisco di rivedere la giunta da lei presieduta perchè fra i suoi assessori qualcuno non è preparato abbastanza per ricoprire il ruolo e settore affidatogli sarebbe opportuno che lei accettasse consigli e suggerimenti operativi distinti saluti Nunzio D’Introno Rispondi a nunzio d’introno

  • giacobbe vallarelli ha scritto il 10 maggio 2013 alle 14:44 :

    POVERI VOI - Forse oltre a non saper leggere, nascondi anche il tuo nome! leggi bene per capire ciò che dico anzi vai da un professore per farti spiegare ciò che dico ignorante! informati anche con chi stai parlando! Rispondi a giacobbe vallarelli

  • Nicolò Vallarelli ha scritto il 10 maggio 2013 alle 14:34 :

    E’ vero Filippo Adessi, possiamo cominciare mettendoci la faccia e scrivendo con il proprio nome e cognome. Tra i commentatori ci sono tantissimi nostalgici del ventennio fascista e del ventennio berlusconiano, anonimi che coprono le schifezze di questo nuovo rinnovamento, che affama i popoli e deruba la povera gente. Il liberismo sfrenato ha portato a tutto ciò, a quadruplicare i costi con il "privato": la ricchezza ai ricchi e la estrema povertà ai poveri. "Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare." (Albert Einstein) Rispondi a Nicolò Vallarelli

  • Filippo Adessi ha scritto il 10 maggio 2013 alle 14:02 :

    Mr. "Poveri Voi", io sono un cittadino come te!! Però con la differenza che ci metto la faccia e mi prodigo (fare il mazzo sarebbe più appropriato) affinchè si possa vivere in questa città in modo dignitoso (e so di cosa parlo essendo immigrato nel 2009). Addebito la colpa ai cittadini? Si! Anche! Certamente! I centri di potere si formano grazie alla connivenza dei cittadini che per motivi legittimi e illagittimi si affidano a coloro che credono potenti sulla piazza. E’ inutile nascondersi dietro un dito o fare i pulitelli: gli amministratori sono stati eletti dai cittadini. Alle scorse elezioni qualcuno ha provato ad alzare la testa, ma i risultati elettorali li conosciamo tutti. Basta a puntare il dito: cominciamo tutti a collaborare. Possiamo cominciare mettendoci la faccia e scrivendo con il proprio nome e cognome. Rispondi a Filippo Adessi

  • Poveri Voi ha scritto il 10 maggio 2013 alle 13:15 :

    Fatevi visitare 36 e 37 mò volete dire che la colpa è dei cittadini, che si sono disinteressati e che si sbaglia a inveire contro chi ha le responsabilità ? Da quale mondo arrivate ? Siete amici di tutti i tempi ? E’ arrivato anche il tempo di fare attenzione a difendere gli svergognati perchè la gente non ha più pazienza di stare a perdere tempo con le belle parole. E’ chiaro che chi tenterà di difendere tizio o caio rischia di prendersi diciamo .. le responsabilità sia di tizio che di caio. Poche chiacchiere , tanto abbiamo capito che siete già in campagna elettorale per tizio e caio....vfg. Rispondi a Poveri Voi

  • DON PEPPONE LO SFIGONE ha scritto il 10 maggio 2013 alle 11:12 :

    ORA CI SARANNO ALTRI CHE VERRANNO A GALLA NON SOLO PANSINI E PANZEROTTO PERCHE UN COLPO DI QUESTO E INPOSSIBILE IN DUECI SONO ALTRI PANZEROTTINI Rispondi a DON PEPPONE LO SFIGONE

  • giacobbe vallarelli ha scritto il 10 maggio 2013 alle 08:49 :

    Penso che invece di inveire contro tizio o caio, penso che il danno l’abbia subito l’intero paese. Non voglio pensare e non credo che i colpevoli siano i Sindaci, ma che molte persone pensano che rubare sia il modo migliore per ottenere ciò che nella vita non avrebbero mai. Lasciamo tutto in mano alla giustizia, se giustizia si vuol chiamare…. Chi sbaglia deve pagare Rispondi a giacobbe vallarelli

  • Filippo Adessi ha scritto il 10 maggio 2013 alle 07:55 :

    Lo schiaffo è stato forte e violento. Auspico che questa volta (una buona volta) la Cittadinanza si svegli e reclami a gran voce quello che gli è stato tolto (la sovranità e la dignità) da un sistema di potere cittadino che poco ha a che fare con la Democrazia. Con questo non addebito facilonamente tutte le colpe a suddetto sistema, ma chiamo alla responsabilità anche il cittadino che, indolentemente, ha delegato troppo, tutto, disinteressandosi della Res Publica. Rispondi a Filippo Adessi

  • Paolo Tangari ha scritto il 10 maggio 2013 alle 07:01 :

    Loredana Volpe ha chiesto: "chi restituirà i soldi ai cittadini per le cartelle pazze.. chi restituirà ai cittadini il tempo sprecato nelle inutili code fatte presso l’ufficio tributi.. chi restituirà ai cittadini i soldi spesi per pagare i consulenti nella risoluzione dell’annosa vicenda cartelle pazze?". Loredana, mi rivolgo a Te e a tutti i cittadini TRUFFATI, VESSATI, MALTRATTATI, VIOLENTATI, facciamo una CLASS ACTION e a livello giuridico chiediamo i danni a SINISTRA, DESTRA, CENTRO, CONSIGLIERI, ASSESSORI, SINDACI, COMMISSARI perché tutti avevano il dovere di controllare e nessuno, forse ha controllato. Rimane comunque un fatto, come cittadini siamo PAVIDI, VIGLIACCI perché tutti, forse, sappiamo, ma per non perdere a volte un privilegio tacciamo. Bene E’ ORA ... raccogliamo firme s costituiamioci PARTE CIVILE contro questi SIGNORI. Vediamo ora di che pasta siamo NOI CITTADINI. Rispondi a Paolo Tangari

  • IL GIAVE LOTTO ha scritto il 10 maggio 2013 alle 06:34 :

    BRAVI!!!!!!! ADESSO INIZIA IL DECLINO VERO E PROPRIO DI QUESTO PAESE GEMMATO O MEGLIO CARISSIMO NINNI COME VUOI TU ESSERE CHIAMATO O FANTOCCIO VA PURE BENISSIMO DIMETTITI O SE HAI UN PO DI DIGNITA ANCORA VAI AI VARI CONSIGLIERI CHE STAVANO DOMENICA 05/05/2013 IN PIAZZA LA FIDEJUSSIONE DELLA FAI DARE DA BANKA BARCLAY!!!!!!! Rispondi a IL GIAVE LOTTO

  • Anna Pansini ha scritto il 09 maggio 2013 alle 18:28 :

    La catastrofe politica italiana ,ormai non risparmia più nessuno ,addirittura oggi 08/05/2013 ,la città dei fiori ha esultato tanti crisantemi che non riusciva a smerciare da molto tempo. Rispondi a Anna Pansini

  • Poveri noi ha scritto il 09 maggio 2013 alle 18:06 :

    Forse non vi rendete conto che puntate il dito sempre sulla classe politica, ma non pensate a quelle persone che non riescono ad arrivare a fine mese e pur di non perdere la propria casa, altrimenti Equitalia se la mangia, sono stati costretti ad indebitarsi per riuscire a pagare le tasse comunali che nel giro di pochi anni sono aumentate anche del 60%. Desidero soltanto che questi personaggi che hanno manipolato tutto questo giro di soldi, vengano messi in Piazza Garibaldi, e linciati, come si faceva ai tempi di Gesù Cristo. Non ci sono altri commenti! Rispondi a Poveri noi

  • vincenzo di tria ha scritto il 09 maggio 2013 alle 18:02 :

    per rinfrescare la memoria http://www.terlizzilive.it/news/Politica/213657/news.aspx#main=articolo Rispondi a vincenzo di tria

  • giuseppe volpe ha scritto il 09 maggio 2013 alle 17:37 :

    none vero che in Itaclia I comuni stanno a rosso la verita e che i capi dirigenti rubano se vocliamo capovolgere il sistema itacliano i capi dirigenti dei comuni e di tutto lapparato publico itacliano x ogni 2 anni vanno trasferiti x altre destinazioni unaltra soluzione sarebe lideale a inpiechi forzati questa gentaclia va punita altrimenti da queste situazioni di vicliaccheria non neusciremo mai Rispondi a giuseppe volpe

  • Bla bla bla bla bla ha scritto il 09 maggio 2013 alle 17:37 :

    Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.... come ha ricordato nel suo excursus "svegliatevi!" nel commento n. 8, la dottoressa Panzini fu reintegrata dal commissario Volpe, e non da Gemmato, e fatti risalgono ad un periodo che precede la stessa amministrazione. Questi sono dati di fatto da cui però si prescinde totalmente, anzi, si negano! Perchè nessuno valuta l’ipotesi che l’allontanamento della dirigente da parte di Di Tria, appena prima che la sua stagione amministrativa si concludesse, non fosse un modo per lavarsene le mani (e che, quindi, sapeva!) e che, d’altro canto Gemmato, ignorando tutta questa storia, non abbia contestato il reintegro?! "A pensar male si fa peccato ma si indovina sempre" sì, ma da ambo le parti! Rispondi a Bla bla bla bla bla

  • 2008-Giugno2012: governava il Pd! ha scritto il 09 maggio 2013 alle 17:10 :

    Qui c’è qualcuno che non ci sta con la testa. Chiapparino, la disinformazione fa male. La Pansini fu riassunta dal commissario Volpe perché il licenziamento effettuato dal di tria era illegittimo. La Pansini era vincitrice di concorso e come tale non poteva essere licenziata. Smettetela di diffondere infamie e falsità. Vi state prendendo a schiaffi da soli. Parlano le date. Gli illeciti cominciarono nel 2008 e sono andati avanti per 4 anni fino alla caduta dell’ex sindaco. Rispondi a 2008-Giugno2012: governava il Pd!

  • Gemmato Dimettiti ha scritto il 09 maggio 2013 alle 17:09 :

    E dopo tanti solleciti finalmente la verità è venuta a galla ora siate responsabili e fate me culpa.Diamo una svolta al paese e come disse qualcuno in campagna elettorale E’ ORA Rispondi a Gemmato Dimettiti

  • alfredo nolasco ha scritto il 09 maggio 2013 alle 16:50 :

    Dio c’è!! ora ho le prove!! Rispondi a alfredo nolasco

  • un cittadino de santis ha scritto il 09 maggio 2013 alle 16:45 :

    Questo è il risultato di quando a gestire la cosa pubblica sono " gli amici degli amici", altri... svolgere il lavoro vero e proprio. Un detto Terlizzese dice:"chi possiede un porco e non lo mangia è porco lui... !!!!! questo è l’emblema che meglio identifica il cittadino Terlizzese. Rispondi a un cittadino de santis

  • Francesco Pagano ha scritto il 09 maggio 2013 alle 15:47 :

    ...cmd = come volevasi dimostrare ! Il Ciambotto politico messo in piedi dall’armata brancaleone non solo era malriuscito, ma addirittura era avvelenato: povera Comunità terlizzese quando finalmente dirai B A S T A ? Elencare i danni? Proprio non ho voglia: dai sei milioni e mezzo di finanziamenti europei per la realizzazione di un’importante sovrastruttura ormai persi; alla telenovela dei rifiuti e il contenzioso con la Tra-de-co; al rappresentante del Comune nel Consorzio territoriale GAL; alla inutile pista di pattinaggio durata due mesi e costataci un occhio della testa; al fantomatico bilancio partecipato che, invece, era falso; all’arresto del Dirigente infedele fortemente voluto dalla Giunta papocchio non ne avete azzeccato una. Caro Sindaco Gemmato ora la campana suona per lei e la sua Giunta: "E’ ORA" tutti a casa. Con raccapriccio. Rispondi a Francesco Pagano

  • gianni rossi ha scritto il 09 maggio 2013 alle 15:25 :

    Ecco la verità annunciata dal movimento civico e manifestata a gran voce. Ora oltre alla dirigente tutti i consiglieri di maggioranza, gli amministratori e il SINDACO devono andare a casa. NELL’ULTIMO CONSIGLIO I REVISORI DEI CONTI L’AVEVANO RELAZIONATO ORA COSA DITE ?...........GLI ORGANI COMPETENTI SICURAMENTE CHIEDERANNO AI REVISORI I VERBALI. Sindaco perchè difendeva tanto la Dirigente quando tutta l’opposizione chiede conto del suo operato? Rispondi a gianni rossi

  • Marco Tempesta ha scritto il 09 maggio 2013 alle 15:10 :

    I fatti relativi all’inchiesta ed il contratto con la Censum sono stati contratti ai tempi dell’amministrazione di Tria che è stata mandata a casa anche per questo. La dirigente in questione è stata assunta sempre a quell’epoca Rispondi a Marco Tempesta

  • peppino de nicolo ha scritto il 09 maggio 2013 alle 15:01 :

    la destra vera sei assurdo, i fatti risalgono al 2008 2009 e 2010 e non mi sembra ci fosse Gemmato, se poi si vuole strumentalizzare fate Rispondi a peppino de nicolo

  • Giuseppe Tricarico ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:56 :

    Gemmato e Grassi che hanno protetto, rigenerato e ridato il delicatissimo ruolo a quella donna disonesta e immorale, che la sinistra aveva cacciato, si assumano le responsabilità: DIMISSIONI!!!!! Rispondi a Giuseppe Tricarico

  • Finalmente un pò di verità ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:46 :

    Il tanto declamato "cambiamento" da parte dell’accozzaglia destra/traditori, c’è stato sì, ma in peggio! Quindi, il PD aveva visto bene quando ha deciso di cacciare la Panzini, ultra protetta da quella parte del PD che poi ha creato Terlizzi si fa in 4 e si è alleata con la destra/maldestra dei Gemmato e del loro zerbino Allegretti. Rispondi a Finalmente un pò di verità

  • ne’ destra nè sinistra ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:36 :

    Adesso rincorrete una fantomatica SRL per il recupero dei soldi, ormai andati. Tanto in Italia chi ruba un panino x mangiare va direttamente in carcere.... Complimenti all’oculatezza nella scelta di validissimi professionisti. A farne le spese sono sempre i cittadini. Non molti anni fa si chiamava Gestor, adesso Censum, domani BOHHHHH!!!!!!! Più che fiscalità locale, pare sia ...fiscalità personale. Anche questa volta la colpa è ???? ................ di Equitalia Rispondi a ne’ destra nè sinistra

  • Ultimo Bova ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:32 :

    Finalmente , anche questa volta , nonostante il ritardo , la legge ha trionfato , spero solo , eventuali condanne a parte , che il Comune di Terlizzi riesca a recuperare il denaro che manca all’appello e di cui c’è tanto bisogno . Rispondi a Ultimo Bova

  • fabio terlizzi ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:31 :

    Gemmato dimettiti! Rispondi a fabio terlizzi

  • gigio gio’ ha scritto il 09 maggio 2013 alle 13:12 :

    Ninni sei circondato da tanta gente del malaffare che ti accoltella di continuo , inizia a mandar via il vecchio marcio collegato ai vecchi amministratori e colloca ai loro posti ragazzi giovani con tanta voglia di fare e non di rubare . ci sono molti giuda che ti tradiscono e questo non lo meriti . a casa non il sindaco ma i TRADITORI . Rispondi a gigio gio’

  • Nicolò Vallarelli ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:59 :

    "...La mafia uccide, il silenzio pure!...". Rispondi a Nicolò Vallarelli

  • Loredana Volpe ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:58 :

    Una città che fatica!una città che non ha spazi verdi ben tenuti perchè mancano i fondi!una città che ha perso la pallavolo in serie A e sta perdendo il calcio perchè non ci sono i soldi!una città che non è mai riuscita a gestire il mercato dei fiori perchè c’è bisogno di ingenti somme di denaro.Una città che ha buche in ogni strada che a malapena vengono rattopate perchè non ci sono fondi a disposizione.ORA CAPIAMO DOVE SON FINITI QUEI SOLDI!chi restituirà i soldi ai cittadini per le cartelle pazze..chi restituirà ai cittadini il tempo sprecato nelle inutili code fatte presso l’ufficio tributi..chi restituirà ai cittadini i soldi spesi per pagare i consulenti nella risoluzione dell’annosa vicenda cartelle pazze? In un tempo in cui tutti stiamo stringendo la cinghia per sopravvivere leggere queste notizie fa aumentare l’ostilità nei confronti della pubblica amministrazione! Mi auguro vengano confiscati i soldi guadagnati e magari realizzata una bella opera pubblica a memoria! Rispondi a Loredana Volpe

  • Nicolò Vallarelli ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:57 :

    Il bivio! Rispondi a Nicolò Vallarelli

  • Pierri . ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:45 :

    Vergogna!Spero che la giustizia faccia il suo corso.Figuraccia per l’attuale amministrazione! Rispondi a Pierri .

  • Vincenzo Chiapparino ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:44 :

    Eeh bravi... Margout & Lupin!! Però, più che condannare platealmente le responsabilità personali per le quali ognuno dei "signori" in questione sarà giudicato dagli organi preposti ricevendone giusta pena, sarebbe meglio "condannare moralmente" il dott. Gemmato & Grassi M. Corporation che con estremo uso della ottusa testardaggine propria della disonestà intellettuale, hanno ridato l’incarico alla dott.ssa Pansini, che pochi mesi prima Di Tria sindaco le aveva tolto per "svariati motivi".. Sarebbe meglio che Gemmato si dimetta se non vuole ancor di più essere ridicolizzato dall’opinione pubblica. A presto. Rispondi a Vincenzo Chiapparino

  • mario rossi ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:43 :

    Ora si deve dimettere il sindaco con tutta la sua giunta visto che più volte anche in commissione e in consiglio comunale sono stati affrontati questi problemi e qualcuno ha sempre coperto.Si è bravi a giudicare gli altri solo quando si sta all’opposizione. Rispondi a mario rossi

  • Svegliatevi ! ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:38 :

    La "destra vera" saranno i soliti due buffoni ammesso che non si tratti di qualche sinistrato. Signori, la Panzini fu licenziata dal di tria e riassunta dal commissario Volpe. Quest’ultimo agì in piena regola perché il licenziamento era giuridicamente traballante. Di Tria non poteva licenziare un dirigente vincitore di concorso. Il suo atto amministrativo fu compiuto ignorando la legge. Pertanto la Panzini fu riassunta da Volpe, non da Gemmato. Si apprende pure dal comunicato che i fatti risalgono agli anni 2008, 2009, 2010, nonché 2011, per quest’anno fino a giugno. Dopodiché Gemmato è diventato sindaco e poi, evidentemente, qualcosa è cambiato. I professionisti della disinformazione si ravvedono. La calunnia è un reato grave. Gli iscritti alla locale cupola rossa, quelli col cavo usb collegato a un cervello senza microchip e i bacchettoni cronici, pure destrorsi, piangano se stessi e tacciano. Rispondi a Svegliatevi !

  • Tutti Mentono ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:27 :

    2.283.517,00 di Euro? Insieme ai soldi evasi da Berlusconi quasi quasi risaniamo il debito italiano! Rispondi a Tutti Mentono

  • Trebbia de Trebbis ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:24 :

    Questa è una testata giornalistica che fa pena! Sorretta sostanzialmente da ignoranti e fifoni lacchè! La repubblica sin dalla prima edizione on line di stamattina ha tranquillamente reso noti i nomi di questi campioni dell’ingenuità: Miss Francesca Pansini & Mr. Vito Redavid. Ricordo anche che la Pansini fu fortemente voluta da Mr. Gemmato. Mi sono occupato di erogazione finanziamenti europei per 11 anni e tra colleghi ridevamo sempre sul fatto di accreditarci una volta tanto sul nostro c/c parte di quei soldi. In un comune di 4 anime morte in croce...questi davvero pensavano che nessuno si sarebbe accorto di nulla!??! Oh ma che veramente!?!? Terlizzi è fuori dal normale, credetemi! I valori della destra??? Come il valore che do al primo scorreggio che mi viene la mattina appena mi sveglio! Gemmato, occhio "clinico" per la scelta eh!?!??! Rispondi a Trebbia de Trebbis

  • Giuseppe De Chirico ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:14 :

    I soldi che fine hanno fatto? Grazie amministrazioni Di Tria e Gemmato complici di questi signori, chi tace è complice e voi avete taciuto e tollerato. Non ci sono parole per definirvi. Il problema che al peggio non c’è limite, chissà cos’altro ci riserva il futuro. Rispondi a Giuseppe De Chirico

  • La legge Sono Io ha scritto il 09 maggio 2013 alle 12:04 :

    Gemmato dimettiti!!! Rispondi a La legge Sono Io

  • Francesco Paolo Barile ha scritto il 09 maggio 2013 alle 11:42 :

    A pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci s’azzecca!!! C’erano troppe ombre ed omissis sulla vicenda. Ancora una volta la finanza creativa e dirigenti ingordi ed infedeli hanno fatto i loro porci comodi con i soldi dei cittadini. Privato non è sempre sinonimo di efficienza ed affidabilità e lo stanno dimostrando i numerosi casi giudiziari. Non capisco come la passata amministrazione non si sia resa conto della condotta quanto meno anomala di Censum e Dirigente del settore...Mistero! Adesso il comune internalizzi il servizio di riscossione tributi!!! Rispondi a Francesco Paolo Barile

  • lo destra vera ha scritto il 09 maggio 2013 alle 11:37 :

    PANSINI FRANCESCA, STRETTISSIMA COLLABORATRICE DEL SINDACO GEMMATO, CACCIATA DA DI TRIA EX SINDACO E RIPRESA DA GEMMATO...I VALORI DELLA DESTRA GETTATI NEL FANGO...GEMMATO E’ ORA DI ANDARE A CASA... Rispondi a lo destra vera

  • michele d’elia ha scritto il 09 maggio 2013 alle 11:29 :

    Vogliamo i nomi di codesti galantuomini ....grazie!! Rispondi a michele d’elia