Parrocchia Santi Medici

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di La Redazione
vistaSez

Anche questa parrocchia nacque in seno a una confraternita laicale, quella dei Santi Medici, e ne assunse anche la denominazione, quando orami quella storica originaria, sotto il titolo della Madonna delle Grazie, aveva perso ogni mordente devozionale sperdendosi tra i tanti altri titoli mariani seguiti dal popolo devoto.
Sotto quel titolo mariano i soci fondatori intesero porre infatti il proprio sodalizio confraternale nell’atto costitutivo di fondazione, redatto il 9 aprile 1822.


Ma poi tutto accadde per inerzia in un contesto di traversie che caratterizzarono i primi decenni di vita del sodalizio. Ramingo da una propria identità e sempre alla ricerca di una propria identità, era ospite nell’oratorio di Torre Carelli quando venne maturato l’esperienza di un nuovo indirizzo culturale, assecondando un’antica e rivendita devozione popolare verso i Santi Medici.
Fu così che nel 1857 per deliberazione assembleare la fratellanza decise all’unanimità di assumerne il relativo titolo, unendolo a quello originale della Madonna delle Grazie. Fu una mossa indovinata che spianò la strada alla soluzione del problema più impellente, quello della ricerca di una prima identità e, soprattutto di una propria sede stabile, rimeritandogli un più ampio favore presso il numeroso pubblico di devoti che lo sorresse nella difficile impresa della costruzione di una chiesa.  


Non ci mise molto a individuare e ritagliare un’ idoneo spazio nel contesto urbano. Nei primi mesi del 1924 venne aperto il cantiere e l’8 luglio del 1928 la chiesa ebbe la sua agibilità con una prima benedizione del vescovo diocesano tra il tripudio festante dei tantissimi devoti e benefattori.  Si attese il compleanno delle rifiniture per la consacrazione che venne officiata il 31 agosto del 1930 dallo stesso vescovo diocesano mons. Pasquale Gioia, ponendola sotto il titolo dei Santi Medici Cosma e Damiano.


E su questa chiesa, a distanza di poco più di un decennio, cadde la scelta per istituirvi una nuova parrocchia, proprio nel cuore di quel popoloso quartiere in continua e rapida espansione urbanistica, lungo la direttrice della grande arteria di collegamento fra l’estrema periferia di Santa Maria della Stella con il nuovo borgo.


Fonte: TERLIZZI LA CHIESA E LE CHIESE di Gaetano Valente

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Terlizzi

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno