16 aprile, ore 19 e 30

In Pinacoteca "La carica dei cento e uno dello sport terlizzese"

Lunedì prossimo la presentazione del libro di Francesco Pittò, profondo conoscitore della storia e del movimento sportivo locale

Altri Sport
Terlizzi sabato 14 aprile 2018
di La Redazione
l attuale fiduciario del coni, francesco pittò
l attuale fiduciario del coni, francesco pittò © n. c.

Sarà una festa dello sport, quella celebrata in Pinacoteca de Napoli lunedì prossimo, 16 aprile, dalle 19 e 30. Condotta da Antonio Gattulli, giornalista della Gazzetta dello Sport.

Presente il sindaco della città dei fiori, Ninni Gemmato, e la consigliera delegata Marilisa Tricarico, Silvia de Robertis come cultrice in processi formativi e l’editore Renato Brucoli, l’evento ruoterà intorno al libro “La carica dei cento e uno dello sport terlizzese”, scaturito dalla felice intuizione e dalla dedizione di Francesco Pitto, autore e profondo conoscitore del movimento sportivo locale.

Il volume, antologico e unico nel suo genere, emula il numero e il ritmo della travolgente “favola” disneyana nel presentare in rapida successione 101 profili di atleti impegnati in ogni disciplina, di animatori delle tifoserie, di cronisti e dirigenti degli ultimi settant’anni, senza trascurare il riferimento a un illustre antesignano del Settecento. La pubblicazione annota le loro lusinghiere affermazioni e culmina con la figura di Luca Mazzone, punta di diamante dello sport terlizzese per gli encomiabili risultati conseguiti e la fecondità dei messaggi educativi e sociali testimoniati.

Così, fra interviste agli sportivi e messaggi educativi lanciati alle giovani generazioni, con la proiezioni di brevi filmati e di altri efficaci flashback dal passato, si snoderà una serata memorabile, ricca di spunti e di significati. Come lo sport per gli atleti che si raccontano: “è gioco, sogno, realtà, amicizia, divertimento, emozione, coraggio, disciplina, crescita, relazione, salute, passione, autostima, orgoglio, resilienza, libertà, felicità...”.

Lascia il tuo commento
commenti