L'annuncio del sindaco in un video su Fb

Lunedì sarà aperta la rotatoria di Via Chicoli. A settembre il cantiere su Via Giovinazzo

Gemmato ha annunciato anche la realizzazione di una rotonda tra Via Molfetta e Viale Pacecco e, nelle prossime settimane, la manutenzione ordinaria delle strade del centro abitato

Politica
Terlizzi domenica 08 luglio 2018
di La Redazione
Lunedì aprirà al traffico la rotatoria di Via Chicoli. A settembre il cantiere su Via Giovinazzo
Lunedì aprirà al traffico la rotatoria di Via Chicoli. A settembre il cantiere su Via Giovinazzo © comune di terlizzi

Lunedì sarà aperta al traffico veicolare la rotatoria di Via Chicoli.

L'annuncio arriva dal sindaco in persona, che ha pubblicato ieri un videomessaggio sulla propria sua pagina Facebook.

A settembre - continua il sindaco - saranno avviati i lavori per l'altra rotatoria dell'estramurale, quella all'incrocio con VIa Giovinazzo. Ci sarà una «vera e propria rivoluzione nella mobilità sostenibile della città», rilancia Gemmato, che preannuncia anche la realizzazione di una rotonda tra Via Molfetta e Viale Pacecco.

Presto cominceranno anche i lavori per la manutenzione delle strade, con l'utilizzo dell'avanzo di bilancio comunale per sistemare tutto Corso Garibaldi e tutta Via Bovio fino alla Via Ruvo, dove, nel primo tratto, sarà realizzato anche un marciapiede.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco M. ha scritto il 12 luglio 2018 alle 10:24 :

    La situazione del manto stradale è a dir poco disastrosa ovunque....comprese le strade fuori paese (si veda la S.C. Portoni percorsa ogni giorno da centinaia di veicoli). Faccia qualcosa Sig. Sindaco!! Si muova. Rispondi a Francesco M.

  • Saverio de sario ha scritto il 09 luglio 2018 alle 07:49 :

    Al solito pensiamo solo al salotto (il borgo e poco altro) mentre le periferie sono piene di buche e sporcizia Rispondi a Saverio de sario

  • Angela tamborra ha scritto il 08 luglio 2018 alle 14:12 :

    Non pensate già ad opere future, ci sono le strade da rifare ex novo. È questa la vera priorità. Rispondi a Angela tamborra