martedì 07 agosto 2012 Attualità
Samuele Bersani in concerto e Terlizzi si immerge nell’acquario della fantasia

Samuele Bersani “spacca il cuore”. Parole e immagini dal concerto della festa Maggiore

Ieri sera in piazza il concerto di Samuele Bersani, artista romagnolo, che fa della propria musica, un delizioso pasto poetico, condito di parole piene, semplici, forti, tanto da... spaccare il cuore

Segnala questa notizia ai tuoi amici con una email
A:
Da:
Messaggio:
Il concerto di Samuele Bersani
- Il concerto di Samuele Bersani © Angela D'Elia

Terlizzi è in festa, le porte della città aperte nella solennità di un’atmosfera accogliente e coinvolgente, disegnano intensamente una serata intima e spettacolare. 

C’è il concerto di Samuele Bersani, artista romagnolo, che fa della propria musica, un delizioso pasto poetico, condito di parole piene, semplici, forti, tanto da... spaccare il cuore.

E’ “Psyco-20 anni di canzoni”, il concerto che attraversa Terlizzi nel bel mezzo della sua amata Festa Maggiore, organizzata con passione e diletto dal Comitato Feste Patronali, nella persona del suo Presidente Enzo Parisi. L’evento, inserito nel programma “estatEventi - Terlizzi 2012” in concertazione con l’Amministrazione Comunale, attira a sé gente dall’intero territorio circostante, unendo passione musicale e desiderio di condivisione.

Occhiali e sguardo apparentemente distratto e Samuele Bersani arriva sotto una pioggia di ovazioni, dando il la con “Crazy boy” e regalandoci le immagini oniriche “ … di nuvole che vanno via col sole …”, fino ad inquietarci dolcemente con l’intensa “Spaccacuore” che si insinua imperturbabile tra le colonne bianche di una scenografia viva e suggestiva.

“Il mostro”, “Un pallone” e “Il pescatore di asterischi” ricamano un trittico musicale intenso, scandito da irrinunciabili pause pensanti.

Lo spettacolo incalza e Samuele Bersani, avvolto nel blu e giallo oro, canta “Ferragosto” conducendo i volti e le anime di Terlizzi nell’acquario della fantasia.

Sulle note di “Canzone”, Samuele riporta prepotentemente alle sonorità vocali ed emozionali di Lucio Dalla, introducendo il brano del cantautore, ma anticipato da suoi personali ricordi fatti di stelline sul soffitto e di amori finiti nel disperato tentativo  di “capitalizzare il dolore”.

In caduta libera e liberatoria verso il gran finale, Terlizzi si lascia trasportare all’unisono dalle note incalzanti dello “Scrutatore non votante”, testo e musica consapevolmente cosparsi dallo sfondo nero e rosso.

Le luminarie della Festa sono alle spalle del pubblico, ma lo spettacolo sul palco continua, dando il suo colpo finale con la batteria che scuote, tra ombre e luci, la Torre dell’Orologio, incantata, insieme a noi, dal testo coinvolgente di “Chicco e spillo”.

Il pubblico in piedi, come un fiume in piena, inonda l’intera platea, su espresso invito dell’artista … «Terlizzi, su le mani!»... e il blu elettrico, il cielo fuso negli sguardi e un delicato venticello ristoratore, saldano l’attenzione del pubblico col reclamato bis di “Giudizi universali”, “Freak” e “Cosa vuoi da me”.

Saluta e scompare Samuele Bersani, riconsegnando Terlizzi al fruscio di una folla che torna a casa ma che resta in quello spazio, nelle impronte e nell’inchiostro di un’appassionata ricerca di un comune senso gravitazionale.

Commenta la notizia

Non verranno convalidati i commenti che:

  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
20 Commenti
il 20 agosto 2012 alle 09:50
gio’ stream
Carissimi tutti. Non scrivo per raccontarvi la mia storia ma in breve vi dico che da qualche anno la mia piccola famigliola è distrutta. La vostra è solo invidia e ignoranza e permettetemelo. Se solo aveste potuto vi sareste comportati allo stesso modo. Con molto piacere dopo tre anni ho rivisto la nostra grande festa. Vedere il Presidente con la sua famigliola, ke credo lo abbia sostenuto, mi ha commosso. Sono tornato indietro col tempo e sono stato male e allora perchè tante dicerie? Anche pochissimi anni fa se non ricordo male c era un presidente con componenti famigliari moglie cognata, si lo ricordo benissimo. Chi meglio puo’ fa e se la famiglia è compatta tanto meglio. Decidere insieme, condividere le idee ed altro fa molto. Siate meno invidiosi. Bisogna, a mio parere, congratularsi perche in fondo è stata una meravigliosa festa.
il 09 agosto 2012 alle 18:51
MARCO TEMPESTA
Finalmente a Terlizzi si respira un’aria nuova...complimenti al presidente del comitato e al Sindaco Gemmato
il 09 agosto 2012 alle 16:46
Francesco terlizzese doc
Abbiamo notato con dispiacere che la piazza in occasione del concerto era molto meno affolata degli altri concerti della "Festa Maggiore". Qualcuno, e mi riferisco a qualcuno del Comitato Festa Maggiore 2012 non l’avrà notato forse perchè ha le fette di prosciutto davanti agli occhi. Durante le manifestazioni ci sono cose che vanno e altre che non vanno e a criticare e facile. Ma io non voglio far critica distruttiva ma costruttiva perchè come tutti i terlizzesi ci tengo alla Festa Maggiore ma bisogna far bene perchè la festa è dei terlizzesi e del popolo della Nostra Città. Ma ho notato che qualcuno durante questa edizione ha fatto determinati passi e si è vantato solo delle cose fatte in un certo modo e non ha preso atto delle cose che non sono andate bene. Presunzione? Arroganza? Non saprei!!! So solo che durante la festa qualcosa anzi più di qualcosa non è andata per il verso giusto! Per non parlare delle bestemie di qualcuno durante il percorso del carro! Assurdo!
il 09 agosto 2012 alle 11:56
flex80 flex80
i terlizzesi rimarranno sempre piccoli piccoli...perchè? semplice siete buoni solo a criticare l’operato altrui, buoni solo e decantare le "cagate" che fanno in altri comuni, pretendete senza metter soldi...fate pace col cervello e cercate di godervi la vita ogni tanto.
il 08 agosto 2012 alle 21:10
Mary M.
Il concerto è stato bellissimo, Bersani è una persona talentuosa e disponibile con i propri fans. Mi è piaciuto tutto!!
il 08 agosto 2012 alle 13:30
nino m.
Cittadini oggi i mezzi per esprimere il proprio dissenso ci sono..mandate un email al sindaco e raccontate il malcontento...se scrivete su una bacheca pubblica "la famiglia Festa Maggiore" non potrà che trarne vantaggio
il 08 agosto 2012 alle 12:08
Daniele Tempesta
Vi lamentate della piazza vuota??allora via questo inutile balzello dei biglietti farlocchi senza timbro siae,anche perche’ per pochi fessi che li hanno acquistati ce ne sono stati il doppio e il triplo di biglietti omaggio...omaggio a chi?per non parlare dei pass....pseudo addetti ai lavori che lo esibivano manco fosse una medaglia olimpica!la musica e’ cultura percio’ o posti a sedere per tutti o piazza aperta per tutti e non parliamo della tootale mancanza di ordine pubblico quando la gente ha invaso la piazza,a stento ho protetto mia mamma 80enne e una signora con passeggino che rischiavano di essere travolte,vigili e carabinieri e volontari dove erano’se qualcuno si faceva male chi ne rispondeva?meditate gente diceva qualcuno,ma non beveteci sopra!
il 08 agosto 2012 alle 09:56
Marta Tangari
Organizzano ciò che più gli piace, spendendo a man bassa, certi dell’intervento pubblico e d’accordo con chi comanda, viste le dichiarazioni della vigilia pubblicate su questo foglio. Poi ordinano una "critica" che più apologetica non si può e vengono qui ad auto-compiacersi. Attaccano chi non la pensa come loro, ma parlano di partecipazione e condivisione. I nuovi arrivati stanno riducendo la democrazia a una farsa. Semplicemente pazzesco!
il 07 agosto 2012 alle 23:00
sandokan 12
nicos hai fatto bene a sottolineare la ormai nauseante e pressante presenza della famiglia del nostro caro presidente del comitato della festa maggiore. Vedere scendere dal Comune, domenica sera, le figlie con i rispettivi fidanzati è stato ridicolo. La loro voglia di apparire a tutti i costi ha letterarmente stancato. Potrebbero almeno evitare di essere presenti in massa anche lì dove non richiesto. Per quanto riguarda il concerto,. trovo sia stato interessante e coinvolgente, almeno più de I cugini di campagna...
il 07 agosto 2012 alle 19:52
Hosting 2009
....... diamine per una volta se ci riuscite mettete da parte la questione politica , che per qualcuno rappresenta la spina nel fianco, e apprezzate lo sforzo (ben riuscito) di persone che hanno lavorato sodo per fa sì che la festa sia stata MAGGIORE! Bravo il comitato Feste Patronali.... bravi tutti!!!!!
il 07 agosto 2012 alle 19:33
nino ceci
Caro Pio Pio io l’esistenza umana la costruisco giorno per giorno col sacrificio facendo tutto da me avendo il coniuge invalido e anche tu col tuo sacrificio, ma lasciateci sognare e, per un momento dimentichiamoci della politica.ciao
il 07 agosto 2012 alle 18:10
paola volpe
nicos..perchè dici ciò?????? nn ti è piacito il quadretto della famiglia cuore?....e cmq mi meraviglio di te...nn sei proprio un buon osservatore,la cognata del presidente non l’hai vista???’ quest’anno no festa patronale ma familiare...
il 07 agosto 2012 alle 17:39
NICOLO VOLPE
IERI PIAZZA VUOTA DI ALMENO UN 30%RISPETTO ALLE PRECEDENTI ESIBIZIONI DI ALTRI ARTISTI!AMMETTETELO...QUINDI MI DISPIACE MA BERSANI NON HA SPACCATO IL CUORE DI NESSUNO!
il 07 agosto 2012 alle 15:16
terlizzese doc
Si parla di esportare l’immagine della Festa Maggiore oltre le mura del paese e poi le su imprime un marchio di famiglia...non e’ questa la strada per crescere ma così si torna al passato anzi al trapassato...
il 07 agosto 2012 alle 13:25
Pio Pio
Caro Pio, guardi che alla guida del paese c’è qualcuno che in campagna elettorale ha detto chiaramente che fantasia e sogni non servono e li ha banditi dal suo vocabolario politico. Se le è bastato il lettino dello psicanalista bersani per sognare e ha creduto per giunta di essere stato portato per mano dentro chissà quale favola con tutta la comunità terlizzese, le faccio gli auguri. Sul mio comodino, tuttavia, la sveglia suona alle quattro e, alle quattro e trenta stamattina, terlizzesi che si sentivano uguali ad altri terlizzesi non ne ho visti molti in giro. La favola, per quella che retoricamente chiamate la gente, finisce presto. Perciò, signor Pio, la smetta col suo spirito. Che, passata la festa si ricorda pure dei minus habens, come direbbe la dotta Aleramo. Ma non le sembra un po’ tardi? La sveglia è suonata da tempo. C’era pure chi cantava: E’ ora! Ma di sto’ passo, quando mai???
il 07 agosto 2012 alle 12:59
Marta Tangari
Siamo all’autocelebrazione! Dopo ventiduemila euro bruciati in candelabri, divise griffate e maxischermo, ci manca solo che il sindaco ripiani i buchi di bilancio prodotti dalla vanità del comitato. Non osi l’eletto affondare le mani nelle tasche dei cittadini in virtù della vicinanza politica degli organizzatori perché riceverà la sua prima denuncia alla corte dei conti. Se hanno speso troppo, gli unti dall’inchiostro della veggente Sibilla dovranno pagare di proprio. Altro che elogi! E’ stata una festa come le altre. Non migliore di tante altre e per certi versi peggiore. Tornate sulla terra e smettete di auto-incensarvi. Siete ridicoli! E pagatevi i debiti!
il 07 agosto 2012 alle 12:49
nicos osservatore
A me la piazza e’ sembrata vuota rispetto agli anni scorsi...a pronunciarsi dovrebbero essere gli esercenti commerciali e non sostenitori del comitato della festa...tra l’ altro non e’ stato un bel vedere il presidente e la moglie con i ceri, il figlio tra i consiglieri e le figlie a presenziare davanti al carro...
il 07 agosto 2012 alle 11:32
Nino Ceci
Caro Dario, i cittadini, di cui sei parte importante hanno bisogno di essere presi per mano, di sentirsi uguali agli altri, di sognare è ieri abbiamo sognato tutti insieme ,forse per poco! io invito nell’occasione l’Amministrazione a previlegiare la democrazia dei valori indirizzandolo ai più poveri, e di considerare l’uomo il centro dell’umanità e a incentivare il volontariato e la solidarietà.
il 07 agosto 2012 alle 10:54
Davide Ventura
Eccola Sibilla Aleramo e il suo irreal maravilloso. Ma che spettacolo ha visto? La torre incantata dalla musica del cantante, la folla alla ricerca di un comune senso gravitazionale, la scenografia viva e suggestiva, un pubblico che arriva da chissà dove spinto da un impulso a condividere. Le vostre scelte forse? Scusi, ma lei con che occhi guarda? Con quelli del comitato o con i suoi? La politica sembra ispirarla più della musica. Neppure un dubbio le si è insinuato nel cuore durante le sue pause pensanti? Pare rimasta immobile come una bianca colonna, incantata come la torre, che se ne sta ancora sospesa sulla schiuma onirica della sua verbosità. Sembra una nuvola d’incanto, un dorato supplizio della lingua spogliata d’ogni verità questo suo panegirico imbellettato da un finto incantesimo. E il buco di bilancio? Chi lo ripiana? Perché quello sembrerebbe reale? Saranno derubati gli estasiati cittadini? O pagherà l’allegro comitato? Dopo cotanta cantata resta comunque il rumore...
il 07 agosto 2012 alle 10:30
Cinzia Cap
Grandissimo Samuele come sempre,e grandi gli organizzatori e il comitato feste patronali! Ottima scelta quella di invitare Samu in barba a chi aveva cercato di far polemica....L’atmosfera di ieri sera in piazza ha raccontato bellezza,gioia ed emozione a tutti ,a chi lo segue da anni come me... ma anche a chi Samuele lo conosceva poco....ha rapito l’attenzione di tutti i presenti :) Viva la musica d’autore ,viva il talento puro e vero ...!!
{ "items": [{ "data_inizio": "2013/12/01", "data_fine": "2013/12/01", "immagine": "http://livenetwork.blob.core.windows.net/skinoverlay/Corato/cornice/quinto-cornice.jpg", "href_immagine": "https://www.facebook.com/photo.php?v=10200778094078546&set=vb.638337366217227&type=2&theater", "attivo":"si", "colore_sfondo":"#0A1622", "top":"180" }] }