Fino al 30 giugno

Buoni servizio per diversamente abili e anziani, aperti i termini per partecipare al bando

I bonus servono per l’accesso ai servizi domiciliari e a ciclo diurno

Attualità
Terlizzi martedì 12 giugno 2018
di La Redazione
buoni servizio
buoni servizio © TerlizziLive

Fino alle ore 12 del 30 giugno, come previsto dall’Avviso Pubblico n. 1/2017, aprirà la terza e ultima finestra temporale (dell’annualità operativa 2017/2018) per la presentazione delle domande di Buono Servizio per l’accesso ai servizi domiciliari e a ciclo diurno per persone con disabilità e anziani non autosufficienti.

Il Buono Servizio si configura come beneficio economico per il pagamento del servizio di assistenza domiciliare e/o la permanenza in strutture semi-residenziali. L’interessato può scegliere la Cooperativa gestore del servizio che si richiede, tra quelle riportate sul Catalogo Telematico dell’Offerta, presente sul sito della regione Puglia all'indirizzo http://bandi.pugliasociale.regione.puglia.it

Possono presentare domanda i diveramente abili (minorenni e maggiorenni) e gli anziani ultrasessantacinquenni non autosufficienti. L’istanza deve essere presentata esclusivamente on-line accedendo al seguente indirizzo web http://bandi.pugliasociale.regione.puglia.it - PROCEDURE TELEMATICHE - BUONI SERVIZIO. La compilazione on-line dell’istanza può avvenire nell’ambito delle tre finestre temporali di seguito elencate:

- Prima finestra temporale: dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2017 e sino alle ore 12:00 del 31 ottobre 2017 (durata del buono 12 mesi

- Seconda finestra temporale: dal 1 al 28 febbraio 2017 (durata del buono 8 mesi);

- Terza finestra temporale: dal 1 al 30 giugno 2018 (durata del buono 4 mesi).

Per l'Assistenza Domiciliare Socio Sanitaria ADI è necessario avere i seguenti requisiti:

Essere in possesso di PAI: Progetto Assistenziale Individualizzato in corso di validità rilasciato dai servizi sociali territoriali e dai servizi sanitari competenti.

ISEE ordinario in corso di validità non superiore a € 40.000,00;

ISEE ristretto in corso di validità per prestazioni socio sanitarie riferito al beneficiario finale, non superiore a € 20.000,00;

Diversamente abili maggiorenni:

- ISEE ordinario in corso di validità non superiore a € 40.000,00;

- ISEE ristretto in corso di validità per prestazioni socio sanitarie riferito al ISEE ristretto in corso di validità per prestazioni socio sanitarie riferito al beneficiario finale, non superiore a € 10.000,00;

- Essere in possesso di PAI: Progetto Assistenziale Individualizzato rilasciato in corso di validità rilasciato dai servizi sociali territoriali e dai servizi sanitari competenti.

Diversamente abili minorenni:

- ISEE calcolato in base all’art. 7 DPCM 159/2013;

- Essere in possesso di PAI: Progetto Assistenziale Individualizzato rilasciato in corso di validità rilasciato dai servizi sociali territoriali e dai servizi sanitari competenti.

In particolare per l’Assistenza Domiciliare Socio assistenziale SAD è necessario avere i seguenti requisiti indistintamente per i diversamente abili (minorenni e maggiorenni ) e gli anziani ultrasessantacinquenni non autosufficienti:

ISEE ordinario in corso di validità non superiore a € 40.000,00;

Essere in possesso della Scheda di Valutazione Sociale del Caso in corso di validità rilasciata dai servizi sociali territoriali competenti.

Il beneficiario, in base al proprio valore ISEE, comparteciperà al pagamento del servizio per una parte; la quota restante sarà a carico del Buono Servizio. Ciascun utente può beneficiare di max n. 2 Buoni Servizio per due servizi differenti.

Gli orari in cui si espleteranno le prestazioni domiciliari del servizio abbinato al Buono, saranno effettuati in orari differenti e ulteriori rispetto alle ore fruite dall’utente in virtù di servizi pubblici erogati in suo favore.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette