Ieri il vertice con il Conoe

Niente tassa per l’olio extravergine d’oliva

Il contributo non sarà applicato poiché il prodotto non genera rifiuti. Il presidente del Cno Gennaro Sicolo: «Adesso auspico che il Governo intervenga per aiutare le aziende colpite dalla siccità»​

Attualità
Terlizzi martedì 08 agosto 2017
di La Redazione
Siccità. Coldiretti Puglia: «Olivi in 'coma vegetativo’»
Siccità. Coldiretti Puglia: «Olivi in 'coma vegetativo’» © www.biogiardino.it

Nessuna tassa per lo smaltimento di olio extravergine d'oliva, oli Dop e Igp, olio vergine d'oliva in confezioni fino a cinque litri e prodotti sott'olio extravergine d'oliva in confezioni fino a 500 grammi.

Sono questi i chiarimenti e le rassicurazioni che i responsabili del Consorzio nazionale degli olivicoltori (Cno) e della Confederazione italiana agricoltori (Cia) hanno ricevuto ieri mattina da Giorgio Cammarota, presidente del Consorzio nazionale di raccolta e di trattamento oli e grassi vegetali ed animali esausti (Conoe).

Il vertice si è reso necessario per verificare l’incidenza reale di tale strumento sul comparto degli oli di oliva, alla luce dell'entrata in vigore, lo scorso 1° luglio, del contributo ambientale al Conoe.

L'olio extravergine d'oliva, quindi, non producendo rifiuto, salvo il caso estremo in cui venga dimostrata la vendita per l'utilizzo dello stesso nella frittura di alimenti ad esempio, è esente dal pagamento di qualsiasi tassa.

Pericolo scampato, quindi, per tanti olivicoltori già alle prese con la grana siccità di queste settimane, che ha causato la diminuzione del 30% nelle previsioni della prossima raccolta.

«Siamo soddisfatti per l’esito di questo incontro che toglie dalle tasche degli olivicoltori un possibile ulteriore macigno insostenibile», ha dichiarato il presidente del Cno, Gennaro Sicolo. «Auspico adesso che il governo intervenga rapidamente per aiutare le aziende olivicole gravemente colpite dalla siccità che già tanti danni ha prodotto per la nostra economia», ha concluso.

Cno e Cia hanno anche diramato una circolare per aggiornare gli olivicoltori sul contributo ambientale al Conoe.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette